«Субурбикон»: il Gioco è in genere 15.11.2017




«Субурбикон» — il film, scrivere che è difficile, perché qualsiasi accenno di sviluppo della trama, qualsiasi confrontare questa immagine con qualche altro (che verrà certamente in mente ammiratori creatività dei fratelli Coen) è in grado di trasformarsi in spoiler, distrugge ogni piacere da vedere. Quindi teniamo i nervi saldi: sugli eventi che accadono nel film, non leggerete qui parola. Basta e che probabilmente avete già guardato il trailer.

Invece vi diciamo che la sceneggiatura, scritta da Коэнами e divenne la base per la «Субурбикона», aspettando la sua ora — e secondo gli autori di uno dei ruoli principali qui avrebbe dovuto compiere il proprio George Clooney. Tuttavia, qualcosa è andato storto, e Clooney è diventato il regista di pittura (a proposito, questo è il primo lavoro di regia di George Clooney, che ha non ha giocato neppure un piccolo ruolo), e il ruolo dato a Oscar Isaac. La sceneggiatura originale è stata modificata — in co-author attuale versione, oltre Coen, citato stesso Clooney e Grant Хеслов, con cui Clooney ha lavorato come produttore e come con uno sceneggiatore in più della metà dei suoi dipinti.

Il genere «Субурбикона» la caratterizzare difficile — a qualcuno di chiamare il suo ретродрамой, qualcuno rigida nera commedia. Allo stesso modo una manciata di risposte emotive copre e spettatori durante la navigazione: le stesse fotogrammi alcuni sono terrorizzati, altri sfrenato ridere. Tuttavia, per i fratelli Coen si può dire, è già uno standard, uno stile particolare e Clooney è riuscito a salvarlo e non rovinare. I fan Coen qui non può essere sufficiente, a meno che, quella la loro intrinseca elevata distacco di narrazione e brevità dei personaggi: a volte il regista est deliberatamente sottolinea il comico singole scene alcuni dettagli aggiuntivi (prendere lo stesso bicicletta per bambini, in cui se ne va nella notte il protagonista Matt Damon nel trailer). Ma dobbiamo dare atto di recitazione squadra — in concorso per la cosa buffa l’espressione del viso di una persona, che in circostanze difficili (che il regista, ovviamente, organizzato sul set) nessuno esagerato.

Aggiungiamo anche che uno sfondo per il detective linea (terribile e comico allo stesso tempo) è una storia di discriminazione razziale di una famiglia — il tema, estremamente attuale per l’America alla fine degli anni ‘ 50. Questo social «substrato», aggiunge il racconto drammatico e rende più intenso. Tuttavia, abbiamo promesso che sul accadono nel film gli eventi qui non sarà nemmeno una parola. Principale detto: se amate la creatività dei fratelli Coen, sicuramente vale la pena di vedere questo film. E di astenersi dall’aver letto le altre recensioni e brevi descrizioni della trama prima di guardare — non rovinare il vostro divertimento.

Mettere il film stima!


«Субурбикон»: il Gioco è in genere 15.11.2017