Nuova recensione: z la Formica 22.12.2017



Quando ero piccola avevo una cassetta con il cartone animato di formiche. Anche due, ma non in questo caso. Il fatto è che ora, di nuovo con la revisione di questo cartone animato, ho riflettuto. «Антц» (se tradurre più esattamente, «Z la Formica» o anche «normalmente aperto», ma su questo più tardi) è l’incarnazione di idee, anche in quella forma, in quale vorrebbero transoceaniche sceneggiatori.

Tutto inizia con un paio di semi di fuochi: il mondo sta rapidamente diminuendo, e i grattacieli sono травинками, e il personaggio principale — una formica di nome Zed. L’immagine viene sostituito per i tipi di enorme delle colonie di formiche. Un enorme sistema, ogni particella di cui è occupato il loro lavoro. Il sistema… uno A questo proposito possiamo immaginare che di fronte a noi la distopia.

Esattamente, di cosa hanno paura gli americani, incarnata in questa distopia, e prima di tutto — potere totalitario. Non ci sono opinioni, non «per» e «contro». La larva non ha il diritto di scelta e diventa una scrivania o un soldato, solo una volta in una determinata coda lunga catena di te simili. Cresce di lavoro — scava e smettetela di pensare in termini. Sarai un soldato — obbedire al generale e la regina…

Appesi ovunque slogan e tunnel, su cui la costruzione di una formica popolo, eloquente ci ricordano quale le autorità hanno così paura in America. Sì, di fronte a noi tipiche stereotipati comunisti. Non è difficile vedere molti governanti comunista nel mondo: ecco la regina accoglie i soldati in parata è чучхэ, corea del nord in modo che combina le caratteristiche di socialismo e della monarchia. Ecco il generale наставительной discorso sul sacrificio invia un soldato con la sfilata direttamente in guerra — non e ‘ simile a Stalin? Ma lo stesso generale costruisce i malvagi piani del rione della giunta militare al potere — ora che svolge il ruolo di Pinochet…

L’opposto самовластному cattivo-l’usurpatore nei — ultimo formica Zed (lo dice anche il soprannome — l’ultima lettera dell’alfabeto latino), un lavoratore normale, gracile e patetico piagnucolone. Non lo capiscono anche i colleghi: il tuo programma — per lavorare, rilassarsi e ripetere queste azioni, e a ragionare e a lamentarsi della vita, non c’è bisogno. Ma Zed — l’unica personalità in un formicaio, e non un ingranaggio del sistema. Questo induce a manifestare insoddisfazione deprimente sistema. Dare la norma, ballare lo stesso ballo con tutti, bere schifoso di birra di afidi e di nuovo per piccone — farina per il pensatore!

Ma e distopia è il suo contrario — un’utopia. Su di lei quasi nessuno lo sa, perché nessuno non si rompe lì. È una lontana chimera, oscuro e anche riservata. Quanto misurato, ma monotona e fissati vita in un formicaio diverso da приволья vicino al cassonetto — si può capire, solo dopo aver sperimentato ciò e altro ancora…

Un’altra domanda posta cartone animato — preferiresti essere grande o piccolo? E qui tutto è ambiguo. Sembrerebbe, che male essere grande? A più piccolo possibile guardare dall’alto in basso, e a volte, basta schiacciarlo. Approfittando di questo, le formiche soldato, più grandi e forti, affrontano il lavoro dall’alto in basso. Ma al di fuori di un formicaio di formica sarà nullità in ogni caso. Qualsiasi insetto, che si tratti di termite, vespa o mantide, sarà più di una formica e può essere pericoloso, ma dio non voglia intraprendere la strada dell’uomo — questo è in grado di bruciare qualsiasi insetto lente d’ingrandimento, schiacciare uno o calpestare. E non notare!

In quest’ultimo, ed è la debolezza dell’uomo: egli più di tutti gli insetti e, quindi, non è in grado di vedere molto. Questa forza dana Зеду: si vede fin dall’inizio tutto quello che non vedono anche le altre formiche. Egli vede, come per gli scritti e la tranquillità nascondono la schiavitù e il genocidio. Egli vede, come un soldato spinto al macello sotto la vista di chi è in guerra vittoriosa. E quindi, ne sa più lui di tutti gli altri.

Così che cosa è il potere? In fisica la potenza, come pensa ogni formica soldato? O, forse, nell’unità di corpo forte e forte lo spirito e la mente? E a questa domanda risponderà il cartone animato. E alla domanda che cosa è la felicità? Una sorta di un pomeriggio grigio, l’obiettivo a cui ti chiama tuo comandante? O la ricchezza in forma rivestito con pellicola panino, che non è nemmeno provare il gusto? O alla libertà di scegliere la propria felicità in cambio imposte di ideali e di ordini di grandezza?

Già che a volte sono convinto che non solo i bambini possono guardare i cartoni animati. Dopo tutto, non è per una forma speciale per i bambini — no, è più semplice forma di flusso di pensiero, ma anche più flessibile. In ogni cartone animato, come in questo caso, noi adulti possiamo trovare tutta la storia, molte le domande e le risposte. Sì, e alla fine: forse, quando eravamo bambini, abbiamo anche visto qualcosa che non vediamo l’ora?



Nuova recensione: z la Formica 22.12.2017