Nuova recensione: Хэвенхерст 22.12.2017



Jackie sta investigando sulla scomparsa della sua migliore amica Danielle. Le tracce portano in un antico palazzo nel centro di New York, che gestisce la proprietaria e suo figlio Эзрв, le sue mura nascondono molti segreti.

Mi è piaciuto che il film è molto suggestivo, e questo grazie alla più Хевенхерсту, in cui accade di tutto l’azione principale del quadro. Cupo, di lusso e di struttura gotica, che essendo a dire a tutto il mondo, è uno dei più misteriosi case. Ma con tutta la grandiosità della tenuta, la trama del film è assolutamente secondario, l’azione è sempre lento, sembra tutto prevedibile. Purtroppo il regista avendo a sua disposizione, una delle più originali costruzioni, non è riuscito a creare intorno a lui una qualità di storia. E questo è il principale svantaggio di dipinti.

Il cast di boilerplate è così, che già durante l’incontro con loro, sai, che sarà con loro protagonisti. Il personaggio principale — un forte e dolce donna, che attira l’attenzione di tutti. Procace bionda, un alcolista, mamma stronza, dolcissima anima la proprietaria e il suo burbero figlio tutti giocano mediocre, a quanto pare su di loro pesa il carico stereotipati personaggi, non permettendo loro di rivelare appieno. Ma più di tutto sconvolgono i criminali, che non permettono di sapere su di te, come persona. Essi sono senza volto, non hanno la motivazione e il passato, essi non sono assolutamente affascinanti come Hannibal Lecter, un Collezionista o Michael Myers.

Il verdetto, l’idea di un film di successo, pompato realizzazione. Il regista non è riuscito a fare un letterato film horror, ne discende in basso slasher, non è in grado di sorprendere o spaventare.

4 di 10



Nuova recensione: Хэвенхерст 22.12.2017