Nuova recensione: Trotsky 14.11.2017



…Quando ho visto in festa-novembre programma due importanti serie tv su un tema — della Grande rivoluzione socialista d’Ottobre (tradizionale, storica denominazione), ma ancora più importanti canali («il Demone della rivoluzione» a «Russia 1» e «Trotsky» a «Prima di…»), allo stesso tempo di trasmissione, e solo con un giorno di differenza (!!!), poi per poco non cadde dalla sedia! In primo luogo ho pensato che entrambe le opere — di Trotsky (infatti si chiamava «il Demone della rivoluzione»(!!!), ma poi si è scoperto che non главрежа prima serie Хотиненко era diverso titolo, si ‘perche’ hanno messo questo (in un’intervista al quotidiano «la Cultura» è goffo e poco convincente detto che «nella sua comprensione» Demone «rivoluzione»- non è un particolare capo-rivoluzionario, vale a dire — Demone, spirito…).

In realta ‘ ora molti scienziati, storici e critici considerano entrambi gli episodi insieme, ed è giusto così (prima di scrivere qui qualcosa di suo, si consiglia vivamente di leggere le pubblicazioni riportate qui sotto la rubrica «prodotti Editoriali» molto utile informazioni dal nostro caro sito; una volta molto chiaro e molti problemi esistono più!). Perché hanno così tanto in comune…

Vale a dire. Entrambi si preparavano/recitato in anticipo («il Demone della rivoluzione» lanciato in produzione 2 anni fa) fino commovente, anche «pericolosa» data — 100 ° anniversario della ВОСР. Entrambi hanno sicuramente superato trasparente/tacito redazione/l’accordo con le autorità russe, che (altrettanto di sicuro) hanno dato creatori di TSU (trascrizione di epoca sovietica- «preziosi consigli»): «a causa della difficile situazione internazionale, una certa instabilità interna e in vista delle elezioni Presidenziali del 2018…», in parole povere, non «prendere in giro oche» in forma di sistema «di sinistra» dell’opposizione (il partito COMUNISTA, etc.) e la sua solida elettorato rappresentazione della rivoluzione d’Ottobre come «colpo di stato», e il suo leader — come i cattivi e traditori della Russia. Per tutti era «equilibrato, con calma, senza estremi, ma per i capi non sembravano «infuocati rivoluzionari», e ambizioso, mentalmente squilibrati criteri-avventurieri. Accettare!- Ci sono! E i telespettatori russi «схавали» questo «zakazuhu», prendendo per oro colato (come «nuovi dati»). Bene che non è tutto. Anche se i «clienti» hanno gettato loro grasso osso, delicatamente spazzando via perenni, niente, tra l’altro, non confermate le accuse accaniti anti-comunisti e «патриотов’che Lenin era una spia tedesca e mi ha fatto «ribellione» al marchio dell’imperatore Guglielmo. Tutta questa «sporcizia» nella serie tv versato su «un uomo d’affari dalla rivoluzione» Парвуса, di cui Lenin come, scusate, un preservativo usato, semplicemente «buttato» al momento giusto (questo è qualcosa di nuovo — Hitch-cida?). Sì, e l’immagine stessa Парвуса (in «Trotsky» solo un cieco non riconoscibile Porechenkov, il «Demone della rivoluzione» — anche al tatto esplicito Bondarchuk; entrambi sono buoni e pittoresca, anche se naturale ebreo simili, come ho papua, e Bondarchuk molto di più) contemporaneamente (!!!) in unione sovietica/russia cinema e TV sullo schermo appare per la Prima volta (declassificati?).

Andiamo avanti. Se maitre Хотиненко con «il Demone della rivoluzione» «dato» di soli 6 50 minuti di serie, il successo e «всеядному» сериальщику (da grandi «della fortezza di Brest», «Convoglio PQ-17», «Cacciatori di diamanti» a ширпотребных «Alberi di natale») Alessandro Котту, in collaborazione con Costantino Статским, signori Ernst, Цекало e Полинский inviato ben 8 completi di serie. Un’altra cosa, come l’ha usato… e considerate questa domanda, anche in questo caso il necessario confronto con la concorrenza «il Demone della rivoluzione».

Si può con ragionevole certezza affermare che «Trotsky» vince il «Demone…» sulla dinamica, смортибельности, ostentazione, copertura e pubblicazione dei tempi e delle situazioni. «Un demone…» più statico, ‘ anche psicologico (a volte нудноват), più tende a intimità, teatralità, акцентированию sulla recitazione (quest’ultimo è il più grande livellamento molti svantaggi). «Trotsky», al contrario, si presenta come un «rivoluzionario» «azione» (passione aggiungono permanenti «клипоперебивки» dalla vita di Lev Davidovich e vola qualche treno Главковерха; tra l’altro, in entrambe le serie di computer locomotive e i treni stanno bene!). Impressionante e fotografia di lavoro (e di là, e là). Ma non Cotta (faccio notare: reception provato!) attraverso l’azione di andare «mistico» incontro Trotsky-40 con molti da tempo defunti (padre, Lenin…). Tuttavia, poche persone ha richiamato l’attenzione su di loro un po artistica giustificazione (spero non abbia esagerato creatori della serie): azione principale-che è successo in Messico, dove stava Culto carnevale, la venerazione dei Morti!

… Guerre nel ruolo di Trotsky, a mio parere, ha perso con la Proposta di un attore compito (come la maggior parte dei principali attori della serie)… il Problema è che lui non ha giocato, e per la seconda volta (la»Bacheca») Vero, Vero Trotsky. Egli semplicemente Non lo conoscevo. Perché non è colpa mia!

… Delle stesse «Editoriali» «Facebook» ho imparato a conoscere solo una grande quantità di ingiustizia storica (bugia) e solo da lage in entrambe le serie. E questo è il caso, quando scuse del tipo «beh, non è un documentario ma un film» non è in alcun modo accettabile! Leggere e ужаснитесь! E qui che si trovano solo a me, a prima vista «di Trotsky», «киноляпы», chiaramente indicando che la serie è stata creata in fretta, senza la dovuta attenzione editor e regista. Ecco a voi uno solo, 6 serie:

… In una cornice close-up mostrano come una sorta di giornale di quel tempo (!!!), racconta trattative di Brest-Литовскому il mondo (dicembre 1917 — 3 marzo 1918). Ecco, questo cine псевдогазета datato… il 28 marzo 1917 g! Peggio ancora, in una serie di a tutto schermo spuntando la stringa prima «9 ottobre 1918», poi «12 ottobre»(anche se prima di questo comando sono stati corretti, dicembre). C’è il tedesco kaiser Guglielmo II sembra così allegra e facilmente si piega le mani dietro la schiena, e trasparente, che aveva dalla nascita sinistra, breve sulla destra 15 cm (fatto?). E in 2 serie di Trotsky con la compagna hanno австровенгерским dogana passaporto con… foto a colori ! È nel 1903!

Su questo e mi fermo. E immagino che anno dopo 2-3 sulle nostre serie tv i russi giustamente dimenticato. Se, naturalmente, le autorità non li ricordare «per l’occasione».

6 di 10



Nuova recensione: Trotsky 14.11.2017