Nuova recensione: Thor: Ragnarok 09.11.2017



Cerchiamo di essere sinceri: di tutti i Vendicatori, Thor è stato il secondo più noioso personaggio dopo Capitan America. Non aveva il carisma di Iron man, джекиллохайдовским бэкграундом Hulk, spirito di Occhio di falco o esterno fascino di Vedova Nera. Non hanno salvato la situazione e solisti: il primo film era noioso e grigio, il secondo — come qualcosa di ridicolo patetico e pretenzioso. Ma alla Marvel si siedono non sono stupidi, e Kevin Файги, che rapidamente capito che con il terzo per importanza Vigilante bisogno di fare qualcosa. E ha dato le redini del controllo новозеландцу Segretamente Вайтити. E il tutto ha preso, e capovolto a testa in giù. Guardando al futuro: ha funzionato brillantemente. In tutti i sensi.

Ricordate l’estate 2015 su YouTube è apparso un pazzo cortometraggio d’azione «Kung Fury»? Ecco, «Thor: Ragnarok» — il suo erede spirituale. Gli stessi scandinavi, gli dei, gli stessi artificieri e i laser, la stessa visiva acidità, lo stesso retrò new-wave come colonna sonora. Non è sufficiente, tranne che sparano dagli occhi технорапторов, i filtri e la «90» e kung fu mosse da più di Thor. Ma penso che se Вайтити ha pieno potere su un progetto, e non ha trovato posto. Regia neozelandese infatti dato vita alla storia di Dio con Cerniera e gli ha dato alcun tipo di carisma. E anche se Thor è fatto molto più tardi rispetto ai Nerd di the Avengers N1 Capitan America (ricordiamo buon «soldato d’Inverno» e «Opposizione»), ma a volte più luminoso, più divertente e creativi. Immagine — succosa, azione — guidare, avventura emozionante.

Sì. principale twist qui è che главгады ha rovinato il martello di Thor. Sì, è stato проспойлерено milione di volte nel trailer. E attonito lo spettatore può chiedere «qual Thor senza il martello?!». Ancora un. Paradossalmente è proprio in «Рагнареке» protagonista Chris Hemsworth diventa veramente badass, pur avendo perso il suo principale armi e part-time distinctive caratteristiche. Tuttavia, dopo aver perso il martello di Thor ha guadagnato un amico. Hulk qui — non solo sidekick, e un protagonista che non si limita a «venire alla luce», e si è evoluto nel carattere. Ora la fede è in grado in qualche modo articolato parlare e formulare i suoi pensieri. E, apparentemente, è solo un’altra caratteristica per la manifestazione della commedia effetto, tuttavia, è attraverso di lei il personaggio di Hulk ottiene la profondità. Sorprendente è, come Вайтити riuscito a rianimare e del gigante verde, perché tutto il «Ragnarok» non è una figura di Thor, ma piuttosto un vero e proprio buddy-movie, in cui i supereroi-compagni di salvare l’universo con scherzi, battute e basta il sorriso sui loro volti.

A proposito, molti si lamentano come una volta. «Thor: Ragnarok» è molto affollata гэгами, dalla abbondanza che alla fine si stanca mai di sorridere mascella. Tuttavia, se si высидели «Guardiani della galassia» con stupida espressione del viso e non sono morto, non ha nulla da temere. Da battute «Thor» stanco e questo è un fatto, tuttavia, vale la pena di riconoscere che hai il senso dell’umorismo Вайтити (in realtà, come si Gunn) eccellente: si mescola e le gag, e situazionali, e le interruzioni di modello, e assurde battute, e anche più sull’orlo di un fallo. Un po ‘ di tutto, ma la varietà è impressionante.

E ‘ possibile che il cambio di vettore сольников di Thor, il più comico e divertente a termine un impatto negativo sullo sviluppo киновселенной, soprattutto alla vigilia della «Guerra dell’Infinito». Forse i creatori dovuto poi piegare la linea технофэнтези e cercare l’unicità della storia del Figlio di Odino. Forse avrei dovuto fermarti al primo film. Ma noiosa analisi e di ragionamento in stile «se…» è molto debole coincide con gli ultimi film Marvel. Con brillanti, divertenti, spettacolari film. Così capita, come è successo. E quindi adesso non mi vergogno a dirlo: «Ragnarok» la cosa migliore che è successo con Thor.



Nuova recensione: Thor: Ragnarok 09.11.2017