Nuova recensione: Star wars: Ultimi jedi 22.12.2017



Dico subito che non sono una fan di Lucas e di «Guerre Stellari» e tutto ciò che accade nel film considero senza alcun fanatismo.

Innanzitutto dico su poche cose buone che ci sono nel film. Buona riguarda la recitazione che a STELLE di grande rarità, tanto per parlare di questo non è possibile, tanto più che questo è l’unico vantaggio di un dipinto. 1 Mark Hammill ha giocato forse il miglior ruolo della sua vita. Non so gli altri, ma ho visto che non solo nel ruolo di Luke Skywalker, e qui si produce infatti una forte impressione è recitazione, diventando il principale elemento positivo dipinti. 2 Adam Driver nel ruolo di un Piccone, Rena ancora in «il Risveglio della forza» è stato l’unico rookie, che avevano un certo potenziale di sviluppo e più o meno sano recitazione. Nel nuovo quadro, ha dimostrato in modo convincente che non ho sbagliato nei suoi presupposti. E ‘ qui, in realtà, il protagonista e in generale proprio dalla possibilità di vedere il suo eroe un altro sguardo ed è composto il film. 3 una Piacevole sorpresa è stato l’emergere nella foto di Laura Dern nel ruolo di ammiraglio della flotta ribelle. Si lei è molto interessante e forse più ambiguo (insieme con un Piccone, Wren) personaggio. 4 Carrie Fisher nel suo principale e, purtroppo, l’ultimo ruolo ha potuto mostrare e l’ansia e la disperazione e la speranza.

Ora il male, cioè su tutto il resto. Gli sceneggiatori a quanto pare ha deciso che esagerato con il modo in cui il generale Хакса — Donald Gleason (in «il Risveglio della forza» ha chiaramente si è rivelato il più memorabile personaggio dei nuovi eroi) e in questo quadro abbassato sotto il battiscopa, a quanto pare, a nessuno per non messo in ombra. Con chicche semplicemente un disastro. Daisy Ridley, Oscar Isaac e John Boyega e i loro personaggi stessi grigio, ridicoli e privi di talento, come in «il Risveglio della forza», e la parte maschile a fronte di «grande» pilota «coraggioso» disertore ancora e colpisce per la sua ottusità (naturalmente con scorci di geniali intuizioni). Se in «il Risveglio della forza» veramente irritato solo Boyega, qui Isaac è in grado di raggiungere e superare.

Molti dicono circa la presunta presenza di umorismo nella foto, ma divertente episodio nel film è solo uno ed è collegato con il mettere in un robot monete invece di slot machine. Tutti gli altri momenti divertenti sono associati con la stupidità di chicche e Boyega con Oscar Isaac in scena in forma di gara a chi farà più assurdo e stupido errore. Pro base i fondamenti di qualsiasi film, cioè la sceneggiatura di dire qualcosa di inutile, perché se «il Risveglio della forza» è stato schietto remake di «una Nuova speranza», questo infatti è strano e brutto ibrido da «l’Impero colpisce ancora», «il Ritorno dello jedi» e — ecco, qui è davvero molto sorpreso — «Casino Royale». Questo, infatti, è la principale sorpresa della pittura.

La cosa più spiacevole che qui quello che il regista e gli sceneggiatori francamente sputano non solo per le leggi della natura, la fisica, la logica e il buon senso, ma anche sul sistema e i principi stessi di Star Wars. In questo modo, essi pure si riferiscono non solo al film stesso Lucas, ma a non più brillante lavoro del suo immediato predecessore Abrams, stupidamente fonde tutto conferite loro idee su Сноуке, Ray ecc… In questo senso lo sviluppo di «Guerre Stellari» è molto simile alle ultime due creazioni di Ridley Scott pro Stranieri, dove ha prima di filare in «Prometeo» grande trama pro Ingegneri, Creatori, biblici, e poi a tempo di record (minuti 7) stesso ha distrutto tutto in «Alien: Testamento». Qui vediamo tutti la stessa cosa.

La musica non è originale e non è interessante. Di arti scene immagine debole e sicuramente è il peggior film di tutti i nove (se si considera finanziaria e di capacità tecnica al momento delle riprese). Se confrontiamo con «Fuorilegge-un» qui e ‘ un disastro. Sul fatto perché abbiamo bisogno di questo film tranne che per загребания soldi per i biglietti e la vendita di prodotti correlati parlare non serve: le persone intelligenti capiscono e il resto non spiegare. La cosa più triste è che il film con tutti i suoi difetti ancora riunirà miliardo e creatori di questo, purtroppo, lo sanno.

Il tanto lodato messo solo per rispetto per un Francobollo Хэммилу e Carrie Fisher — eterna è la sua Memoria.

5 di 10



Nuova recensione: Star wars: Ultimi jedi 22.12.2017