Nuova recensione: Salyut-7 13.10.2017



Questo, naturalmente, è una sciocchezza — di rilasciare in un anno due film sullo spazio e con entrambi non sbagliare. Un’altra cosa che «Salyut-7» impossibile valutare, senza riguardo per il «prime» (almeno se ho visto entrambi i film), e in questo senso fresco кинорелиз un po ‘ inferiore primavera premiere nella dinamica. «Salyut-7» in alcune scene esplicitamente avverte gli spettatori in uno sbadiglio, e questo può essere spiegato dal fatto che Сельянов in un film commerciale flagella meno di Berlusconi, e tagliare il film non è di acciaio. Beh, dio è con lui. Ma i «fuochi d’artificio» meglio la trama. Lasciate che nella storia reale non era così spaventoso e drammatico, il cinema è cinema, e qui è più difficile, più ripida. Inoltre, è una questione di gusti, ma Вдовиченков e Derevianko sembrano interessanti Mironova e Хабенского, anche se quei due anche giocato суперкосмонавтов, e abbastanza buono. Forse e ‘ per casting: infatti, a differenza di tandem in «VP», Вдовиченков e Derevianko — attori diversi ruoli e fascino, e al contrario risulta più «fuoco». Ma per quanto riguarda la grafica e l’atmosfera dell’epoca, entrambi i film sono identiche. Lo spazio, razzo, un attore di vita e lo spirito — tutto molto bello. A meno che i creatori di «fuochi d’artificio» non ha potuto resistere dall’utilizzare le canzoni Vysotsky. Beh, almeno senza Tsoi trattati, e grazie per quello!

Tuttavia, il terzo film sullo spazio sarà sicuramente un azzardo. E, in generale, l’industria chiaramente avverte un eccesso di offerta di film, la trama di cui asceta può derivare il significato della storia sovietica. Resta inteso che nel nuovo non è successo niente, ma ancora, quando in un anno tre-quattro grandi film, voglia di diversità.



Nuova recensione: Salyut-7 13.10.2017