Nuova recensione: Roman Polanski: Киномемуары 27.08.2016



Pensando a un Romanzo di Polanski, subito in mente investito il personale di tutti i suoi film. Ha un unico regista con la r maiuscola, che ha lasciato nel mondo del cinema sentiero luminoso. Guardare i suoi film sono sempre un piacere. Stile Поланского in un film che non è simile. Egli è esclusivo, e io in particolare lo amo. La carriera di regista di quest’uomo si è evoluto per molti decenni. Una tale varietà di film, di studio della psicologia umana e la filosofia di vita — tutto questo nelle sue opere. Ma non solo film e del Romanzo sono incredibili e sono molteplici. La vita stessa regista così ricco di gioia e dolore, felicità e tragedia, che colpisce, come in questo apparentemente piccolo uomo tavolo di potere e sete di creare qualcosa di bello….

Un buon amico del Romanzo Поланского Laurent Бузеро realizzato un documentario intitolato: «Roman Polanski: Киномемуары». Бузеро ha intervistato il Romanzo più volte, e nel suo film documentario rivela allo spettatore gli eventi più importanti della vita di questo leggendario regista. I suoi alti e bassi, momenti di infinito di felicità e incredibili, di eventi drammatici, una lunga carriera di un Romanzo in un grande del cinema come regista e le più strane e oscure situazione della sua vita, di cui così spesso si dice sulla stampa. Stesso Romanzo racconta la sua storia nei dettagli, e lo spettatore diventa per lui un po ‘ più vicino.

«Il pianista», «rosemary’s Baby», «il Coltello nell’acqua», «la Morte e la fanciulla», «fase di Stallo», «la Nona porta», «Disgusto», «Oliver Twist», «Tess», «chinatown» e due film, che Polanski toglie dopo di questo progetto di documentario «Massacro» e «Venus in furs» mi piace molto. Ciascuno dei sopra elencati film Romanzo personalmente per me sono eccellenti. Sono diverse e portano con sé i più diversi generi: thriller, mistero, e militare del cinema, e il dramma psicologico di puzzle, e la commedia — con tutto questo Polanski ha lavorato dettagli, e ogni suo dipinto tolto con l’anima. Alcuni suoi film adorano, alcuni odiano, ma sono esclusivi, e si può con il tempo di rivedere e rivedere. Polanski è un raro tipo di registi, quando si guarda nuovamente qualsiasi suo cinema, sempre noti qualcosa di nuovo, che prima non aveva notato. E per questo lo adoro.

Questo il documentario è stato molto intimo e caldo. Il film — una lunga intervista sembra volentieri, e tutti coloro che amano questo regista, essere sicuri di ottenere il vostro piacere di osservazione. Per la vita stessa del Romanzo è possibile affittare una lunga e grande film di hollywood, troppi eventi è stato nella sua vita: tragedia in tempo di guerra con i suoi genitori, storie incredibili di un Romanzo raccontate loro e veduti loro in un momento terribile della Seconda guerra Mondiale, la sua vertiginosa romanzi con le donne, scioccante omicidio preferito, la storia con la seduzione minorenne, naturalmente, di per sé un lavoro enorme per il cinema e il lavoro con grandi attori, che ha ricevuto lavorare con генией stesso Polanski. Un sacco di cose, e in questo documentario nastro, tutti disposti sugli scaffali. Mi chiedevo.

«Roman Polanski: Киномемуары» — documentario — intervista del 2011, che ci avvicina alla personalità di questo straordinario regista e ci rende più vicini a lui. L’idea di Laurent Бузеро era in piedi e giustificabile, per questo lo ringrazio. Beh, dal più Polanski non vedo l’ora di nuove opere per il cinema. Nonostante il fatto che lui già al momento 83 anni luce in esso ci sono, e in attesa di nuovi lavori. Grazie per l’attenzione!

8 di 10



Nuova recensione: Roman Polanski: Киномемуары 27.08.2016