Nuova recensione: Ribelle 04.11.2017



Il film racconta il lato oscuro della vita della società sovietica nel 1970 anni. Sì, poi sono stati criminalità — la speculazione, la corruzione, il crimine. Ma quello che il pubblico ha visto sugli schermi, è difficile chiamare qualcosa di diverso, come la follia e измышлением sceneggiatori di questa serie.

Sembrava che i precedenti i nostri campioni nella categoria «Развесистая mirtilli» non soccombere. Ma non c’è. Record per китчу e inganno sicuri pali, che cosa siamo diventati oggi testimoni. Non ha senso elencare tutti distorsione della realtà e la fantasia degli autori confinante con il delirio — abbastanza per godere di un racconto intitolato «Come non si può girare un film». Mi fermo all’ultimo e più ripido di follia scena finale della serie, dove il personaggio principale, la fanciulla di polizia, diventa in 20 anni, anni, segretario generale del comitato centrale della repubblica, e la sgrida bianchi generali…

Per chi è stata scattata? Perche’? Perché? Non ci sono parole per esprimere l’indignazione. Quanto durerà? Quanto tali sceneggiatori come Ilya Rubinstein e Valentin Emelyanov e simili, prenderanno spettatori per idioti, che può essere dato in pasto qualsiasi cosa?! E tutta questa assurdità viene visualizzato sul Primo canale in piu ‘ costoso di tempo di trasmissione! Prima, in «maledetto passato sovietico», sono stati consulenti di polizia e del KGB e di altre competenti autorità (a seconda del tema del film). Ora — ogni sceneggiatore e regista può versare i slop sulla testa degli spettatori, e loro niente, per questo non sarà. E questo episodio, un’altra prova che il nostro cinema già da tempo sono morti. E morto solo emette un odore di decomposizione.

0 10



Nuova recensione: Ribelle 04.11.2017