Nuova recensione: Operazione «Dead snow» 2 30.12.2017



A suo tempo mi è piaciuto molto il film «Operazione «Morto» neve». Ho realmente прочувствовался loro. Stupido, apparentemente, l’umorismo, infatti, è ridicolizzato tutto di questo tipo horror-horror («Evil dead 2», che di per sé commedia nera, in primo luogo). Il film con tutta la sua secondaria è stata una sorta di punto culminante.

La sua azione è dispiegata in montagna norvegese e ведало su un gruppo di turisti, столкнувшуюся con un male antico… beh, come gli antichi, con i nazisti zombie, di cui ancora non è possibile perché uccidere. È successo qualcos’altro gioco. I personaggi principali eviscerazione degli zombi, e quelli salgono di nuovo. E alla fine-bordo di questo безумству no. I dialoghi sono semplici, la trama è banale, ma in questo c’è un senso? Il film è davvero fatto ridere: smembramento e di successo gag a tema — ecco i suoi punti di forza, che ha appassionato molti.

Quando ho scoperto che questo miracolo continuazione, in primo luogo i miei dubbi sua fattibilità. In primo luogo, la storia nel film originale non è stata presentata, come incompiuta — tutti morti, anche se l’ultima la morte non ci hanno mostrato, ma tutto era chiaro e così. In secondo luogo, reinstallare la storia di un massacro con i nazisti zombie tra le montagne innevate sarebbe stato un remake di se stesso, che a nulla. Quale fu la mia sorpresa quando mi sono reso conto che i creatori del film hanno girato tutto il contrario. L’ultimo eroe del film originale non è morto (beh, sì, noi abbiamo la sua morte, siamo onesti, non mostrato). E gli zombie obiettivo era non solo di restituire l’oro: vogliono completare l’operazione militare… no, non «Dead snow», ma per impadronirsi della città, nei pressi di queste montagne si trova. L’obiettivo — di distruggere un intero popolo.

Come al solito, l’originale mitologia è stata ampliata. Si è scoperto che l’agente (lo stesso con una benda rossa in mano e il cappello) ha la capacità di rianimare i morti. Morti viventi diventano il suo zombie e totalmente sottomessi «padrone di casa». Destino ufficiale e il protagonista sono cambiate le mani. Pertanto, la capacità di rianimare i cadaveri compare anche il personaggio principale, e lo comincia a raccogliere un esercito… i russi morti.

Come avrete capito, thrash come lui. Il film è in realtà allegro — балаганный, direi. Sta succedendo un sacco di meravigliosi e esilaranti eventi. Ma a volte gli autori si siano spinti troppo oltre. Dove nella prima parte tutto è stato calibrato e gag comunque tenuto un quadro definito, nel sequel, in primo luogo, ci sono proprio stupidi scherzi. Ad esempio, come pro è un dispositivo che aggiorna la lingua dei gabbiani. Così e solo momenti inappropriati come il sesso con un cadavere. Sì, i creatori (il regista, la sceneggiatura è responsabile stesse persone) correttamente sentiti i punti di forza del primo film, ma in particolare con battute posti esagerato.

Ma che è successo tanto — così è stata tagliata! Qui è una e non è affatto sfrenata. Anche se in precedenza ho pensato prima parte. Qui quasi in ogni fotogramma volare via la testa, le mani e altre parti del corpo e dell’interno, fontane beve il sangue. E tutto questo carnevale кишкопускательного follie su uno sfondo più ridicolo della storia, che si può pensare (ma questo è il suo e sale) — scontro tra eserciti nazisti zombie e russi-zombie.

Vi consiglio di vedere questo film. Sembra facile. La conoscenza dell’originale infatti non richiede. Il film si è rivelato completamente diverso confusione e, forse, anche meglio dell’originale.



Nuova recensione: Operazione «Dead snow» 2 30.12.2017