Nuova recensione: Luminosità 26.12.2017



Mai fidarsi di elfi (la saggezza popolare, cantata Marvel)

Le migliori opere di David Eira come come sceneggiatore e come regista sono collegati con lo stesso tema: giorni feriali dalle forze dell’ordine di Los Angeles. «Training day», «Pattuglia», «street Kings», «fast and Furious», «Sabotaggio», «forze speciali della città degli Angeli» — luogo di azione di ciascuno di questi film di sempre, e gli eroi di sempre servono di polizia e confrontarsi non tanto gang locale, quanto corrotto colleghi. Non si può negare che in così stretta nicchia Air è diventato eccellente da uno specialista, anche se non ogni impresa di vincere il fenomenali incassi e nomination all’Oscar.

Il nuovo lavoro di regia di «Luminosità» restituisce familiari penati, dopo il dramma della guerra «Rabbia» e кинокомиска «suicide Squad» (anche di soggetti simili). Il film non solo aderisce familiare Air ambiente, ma a volte apertamente copia suoi precedenti ritrovamenti. Il tempo di azione (in sostanza, un giorno) e alcuni colpi di scena citano «Training day», in alcuni momenti si rimanda alla «Pattuglia», beh, la corruzione e il tradimento si incontrano in ogni secondo film di David. La differenza principale è notevole жменя urban fantasy in senso realistico ambiente. In un mondo di «Luminosità» orchi e elfi — набившая nauseam ordinarietà, i nani sono menzionati, i centauri servono di polizia, fate qualcosa di simile fastidiosi insetti, e nel fuoco di calore in bilico drago. Solo qui la magia non basta, e quella che c’è, è un’arma di distruzione di massa.

Anni di allenamento portano frutti. Ripieno di mano permette al regista sentire nel materiale, come un pesce nell’acqua. «Luminosità» è percepito non come una vetrata favola per adolescenti, e come capacità di dramma sul duro lavoro di tutti i giorni la polizia. Nastro potrebbe diventare per urban fantasy lo stesso di «il cavaliere Oscuro» per кинокомикса — fenomeno e la nuova cinghia. Ma non ha funzionato. Impedisce la mancanza di veramente brillanti ruoli e le eccezionali immagini, intimità, invece di scala e di alcuni problemi con la trama (il che un po ‘ sotto). Inoltre, il film solleva e dimostra domande razziale, несвойственной negli ultimi anni liberale configurato Hollywood. Prima di occhio interiore subito si alza un’intera galassia di buoni criminali drammi degli anni ‘ 90 sulla vita nel ghetto, una volta спародированных nella leggendaria «Non грози sud централу, sorseggiando un succo di frutta nel trimestre». Solo qui allusioni francamente diretti, anche visivamente sottolineando la somiglianza disprezzato gli orchi e i neri afro-americani negri (incontri con gli amici in un ghetto, modo di vestire e uscire nei club). Da un lato — con coraggio e forte, con un altro — come qualcosa di ‘ politicamente scorretto e francamente in contrasto con la linea centrale del partito.

Ora racconto: i primi due terzi di guardare bene ed è praticamente un gioco da ragazzi. Il mondo immaginario con oppressi orchi, elfi-da snob e medi, ma numerose persone, sembra più che naturale, gli autori non si gonfiano ogni ritrovamento di fronte allo spettatore, per quella che, dio non voglia, ha perso qualcosa, alcuni dettagli in generale lampeggiava sullo sfondo. Ma il contesto sociale e correre, dimostrando un atteggiamento razzista verso gli orchi, come per gli esseri, anche non di secondo — terzo grado. Percepito circa come la prima metà del xx secolo con la segregazione degli afroamericani. Protagonista Will Smith, agente Ward sopportare odia imposto dall’alto per motivi politici partner Jacoby — чистокровного, anche se non proprio di alta qualità (secondo la loro tradizione) orco. Ward cerca di sbolognarlo da qualche parte lontano, colleghi pressato Ward e ridevano di Jacoby. Che, in conformità con лором, il primo al mondo orc-poliziotto. È vero, ci si pone la domanda: di quale ordine mi dici оркоразнообразия conduce un discorso superiori, se un caso unico? Sì e non si rompono gli orchi in polizia. In questo senso la storia è abbastanza interessante e con la mente plausibile: le conversazioni, la puntata di ruolo, come Jacoby nasconde gli occhi dietro al trucco prima di presunti membri produttivi della società.

Segue la fatidica chiamata e inizia l’azione. L’ha messo, ancora una volta, nella migliore tradizione di Eira — nella misura di bello, drammatico e realistico. E ‘ chiaro che con le prenotazioni, e non «John Wick», ma nel contesto sembra buono e tiene con il fiato sospeso. La situazione è fuori controllo, c’è odore di fritto e due video diversi compagni di squadra, per legge, il genere, avvicina la minaccia incombente.

Il culmine e l’epilogo, purtroppo, il tono generale sopravvivono male. Nel corso sono наибанальнейшие antiche profezie, proibitivo elezione e il famigerato magia. A onore di Eira devo ammettere — non è scivolato in beni di consumo e finito più o meno rispettivamente allo spirito del film. Ma l’impressione è l’ultima parte del film rovina e la valutazione complessiva si riduce. Inoltre, si verifica un altro reclamo allo script: qual è il senso di essere un mago in questo mondo (il cosiddetto «luminoso»), se fare волшбу possono solo in presenza di una bacchetta magica, di cui in un mondo di soli tre pezzi, e quelli legati protezione magie ai loro proprietari. Qualche malinteso … però è uscito.

In ogni caso, «Luminosità» — non è solo il più caro a questo punto il film di Netflix, ma anche molto di buon poliziesco thriller con elementi di urban fantasy. E con calvo elfo. Quando è stata l’ultima volta che ha visto il calvo elfo?

7 di 10



Nuova recensione: Luminosità 26.12.2017