Nuova recensione: l’Ultimo eroe 15.11.2017



Il trailer di questo film ancora un mese per 4 prima del debutto sembrava essere una sorta di patetico, come se una sorta di hollywood lavoro, ma tuttavia, non gli impedisce di particolare ho, lo spettatore, per la maggior parte non ama hollywood e in generale straniero cinema il desiderio di vedere il film. In realtà il film è il nostro, con i nostri attori, il regista. In generale, hanno SORPRESO! Film fantastico! Brillante, divertente, coinvolgente, con le giuste istruzioni.

Non sembrava presto il nostro cinema a tale livello si alzerà. Non posso né qualcosa di cui lamentarsi. Naturalmente, non senza la partecipazione delle aziende occidentali tipo di Disney, i nostri, almeno imparano. Il regista Dmitri Dyachenko, autore di film come «Супербобровы» e della serie tv «Cucina», che per me, forse una delle poche serie tv di qualità.

Victor Хориняк nel ruolo di eroi guardato bene, ma è rimasto lo stesso, come era in Cucina. Piace di più Ekaterina Vilkova, la sua immagine sembrava più luminoso. Yakovlev nel ruolo di Baba Yaga, né una volta imparato. Riconosciuto la voce ricordando come si sta in questa stessa voce suonava il vecchio Вангу (serie tv Vanga). Il trucco è ottimo, soprattutto acqua. Grafica degna di un film. Come bene, che con ogni grafica in linea di principio, secondo il grado del suo sviluppo diventa sempre più vicino alla realtà. Una buona fotografia di lavoro. Il tema nel film, quando gli eroi del nostro abituale di tutto il mondo di entrare in un altro mondo o in passato è diventato un modello, ma ogni volta è ancora interessante. Il cellulare in un mondo fantastico, moderno slang russo, ecc questo può sempre essere interessante da giocare. L’arrangiamento musicale è anche piaciuto nonostante il fatto che un sacco di иностранщины, ma è già da tempo una pedina della società di produzione cinematografica «Yellow Black and White», nelle serie tv il tipo di Cucina è fatta così e molto ben sovrapposti, dando un certo fascino. La sceneggiatura, la trama è buona, non pianamente. Soprattutto questi contrasti, luminoso, mondo da favola, paesaggi moderna di Mosca. Dinamico, senza volgarità. Mi è piaciuto e vi consiglio di andare.



Nuova recensione: l’Ultimo eroe 15.11.2017