Nuova recensione: l’Ultimo eroe 06.11.2017



Il film per un diverso segmento di cittadini si è rivelato molto controverso. Da un lato, il film intrattiene abbastanza bene e molto bene questa «cattivi» gli eroi delle fiabe, d’altra parte il film offusca la linea tra il bene e il male, che nelle favole non è la cosa migliore, perché sembra ancora fragile e informe il cervello di un bambino. In generale, cercare di descrivere i pro e i contro della pittura, anche se sono sicuro che prima di me è già tutto + e — sono stati descritti.

Il film l’Ultimo eroe racconta di un ragazzo del nostro secolo, che per una particolare coincidenza entra nel favoloso-mondo fantasy — Attiva. In cui si scopre di essere il figlio di uno degli eroi. E Ivan, così si chiamava, diventa ciò che può salvare Attiva dalle forze del male. I protagonisti di questo adattamento racconti popolari russi sono quelli che in realtà dovrebbero essere cattivi: Baba-Yaga, Koschey immortale e Acqua, anche se non l’ho mai negativo non credeva. E in questo ambito cominciano a salvare il loro mondo. Il principale antagonista di tutta questa faccenda è Barbara, la moglie di epico dobrynya nikitich Никитича.

Nel complesso il film funziona bene con il suo compito principale — per intrattenere, come un segmento, cioè i genitori, e il più giovane dei figli. Ma in lui c’è contraddittoria la struttura principale della trama. L’idea di sostituire i concetti di bene e di male e sfocatura tra i confini di questi termini non è la cosa migliore che si può pensare per la base della trama. E, se devo essere sincero, questa è la cosa peggiore che si può fare in una favola. Ok, se lo fai, che «il male» salva «bene», allora c’è bisogno di spiegare il motivo di diventare bontà «male». Sì, nel film e ha detto che è a causa del sempre essere il secondo, ma per i bambini è troppo presto. C’era bisogno di inserire solo lo spirito maligno, che si e ‘ impossessato di un eroe. E questo colpo sarebbe stato possibile giocare in più per la pittura. Meno il secondo, che sarà essenziale per anziani, che sono cresciuti in URSS è la musica. A me questa soluzione creatori di più irritato, ma mi sono ricordato che il creatore è presente Disney, e questo spiega tutto come prima meno, e la seconda.

Se mettiamo da parte questi due meno, l’Ultimo eroe si è rivelato un buon film russi nel suo segmento, che per allietare esegue il suo compito principale — intrattenimento. L’ultimo eroe è una favola per bambini e il principale segmento di questo film sono i bambini, che, come ho visto, va bene. Risate e sorrisi di bambini — questa è la cifra che il film è stato un successo, come minimo, nel cuore del piano, ma se si considera che i genitori ridevano, l’Ultimo Eroe ha colpito tutti. Oltre l’intrattenimento del film, che è buono, ancora perfettamente sono stati creati gli «eroi» del film. Koschey, Baba-Yaga e Acqua in una performance di Costantino Лавроненко, Elena Diciamo e Sergei Бурунова sono stati semplicemente spettacolari. Questa recitazione, che hanno indicato, mi sono divertito. Per i racconti, che in generale non è particolarmente forte, così cast e i carismatici personaggi è stato effettivamente recupero, di cui hanno beneficiato al 100%. Tutto il resto niente di eccezionale non hanno e non hanno fallito, ma anche di raccontare su di loro particolare nulla. Ma voglio separatamente dire Capanna su zampe di gallina, che si è rivelato molto ripida. Ha lavorato, come in modo artistico e in termini di grafica è molto buona. Anche il protossido di-po ha.

Vorremmo raccontare il mondo, che è stato mostrato nel film — Attiva. Su questo i creatori del film hanno cercato realmente di gloria. Era una sensazione che gli sceneggiatori, che nel film era con una mezza dozzina, hanno gettato tutte le forze a questo fantastico universo — Attiva, e non è di per sé il dipinto. Ha lavorato nei minimi dettagli. E, soprattutto, che hanno creato questo film, che avranno la possibilità in seguito di fare, come in qualsiasi momento potrete continuare così e di storia, e anche diverse storie individuali in questo mondo. E sembra che Attiva può diventare la prima di una completa piattaforma per la киновселенной sui nostri eroi delle fiabe.

In definitiva, il film Dmitry Dyachenko, con il sostegno Disney — l’Ultimo eroe si è rivelato molto controverso. Su un lato della bilancia la pena di contenuti di intrattenimento, con cui il film affronta molto bene. Dall’altro lato, sono spoofing concetti di bene e di male. E quello che sarebbe chip dipende completamente da voi. In generale, il modello non ha fallito la trama con il normale lavoro dell’operatore, con un ottimo lavoro di artisti, truccatori, e chi ha creato il mondo Belogorya, che si è rivelato ottimo, con la straordinaria recitazione di tre grandi «cattivi», hanno preso il ruolo di salvatori.



Nuova recensione: l’Ultimo eroe 06.11.2017