Nuova recensione: l’Incantesimo 2 31.08.2016



Sorprendente divertente mistico, che пальнула già la seconda volta di fila, e le tasse mostrano che e pubblico interesse attuali di hollywood storie di spiriti e spiriti maligni. Il film esce ancora un intero vagone di ogni anno, di anno in anno la stessa cosa. Qualcuno a qualcuno è posseduto, l’azione si svolge in un unico luogo per tutto il film. Che in questo interessante? Sì, in generale, nulla, se si parla di scene ed effetti. Spaventare tutto più difficile, ma d’altra parte, le tecniche sono le stesse. «Incantesimo 2» può essere facilmente confuso con qualche «Maledizione», non si sa con quale altra parte.

Ma in realta il film ha sonoramente. Che in caso di con il regista Van totalmente imprevedibile risultato: lui prima ha fatto il diavolo sa che tipo di «Astrale» (in termini di qualità), poi improvvisamente бабахнул «fast and Furious 7»! E in questo intervallo, in questo abisso tra brio e di qualità di cui dipinti, è stato come la prima volta «l’Incantesimo». Non era malaccio dal punto di vista dello scenario e, ancora, i ricercatori del paranormale non è stupido giovani, che mandano al macello in palazzi. Mentre la seconda parte si è già quasi cacciatori di fantasmi. Gli esperti, per così dire, di cui non spaventare nessuno.

Protagonista anche con lo spirito parla come se fosse un negoziatore, che conosce tutta questa diavoleria come le cinque dita. Questi momenti francamente divertenti. È vero, e il budget di 40 milioni di euro per i mistici nello scenario dell’edificio — un sacco di soldi. Ma in questo caso è incoraggiante quello che e ‘ andato tutto a caso. Effetti speciali di qualità, non lamentarsi. Storie dell’orrore non sono originali, ma suonato bene: se qualcosa si precipita su di coraggiosi ricercatori, ciò accade improvvisamente e bruscamente, e con un tonfo e urla. E non sembra….. 133 minuti qui, e con questo film non è noioso!

Questo è praticamente un fenomeno di questo genere, soprattutto dopo tutti i «fenomeni Paranormali». In generale, ecco la prova che con una buona regia e un normale bilancio praticamente qualsiasi disco che idea ha il diritto alla vita. E ancora bravi attori, buona, anche io direi un ottimo suono. Beh e che ancora bisogno di «Maledizione»? Sì, forse solo per l’azione di terze parti spostato da qualche parte nei corridoi di una nave spaziale o abbandonato il pianeta. Ecco questo è horror! E, in generale, sì, la seconda parte è piaciuto, anche più di quello precedente.



Nuova recensione: l’Incantesimo 2 31.08.2016