Nuova recensione: l’attimo fuggente 29.08.2016



?«L’attimo fuggente» — un film su quanto può cambiare la vita dei ragazzi in età scolare effetto solo interessante, diverso da loro e a tutti quelli che hanno mai conosciuto, l’uomo. Il problema è che fino a quando non abbiamo trovato, ma cercando la sua strada nella vita, di nicchia, siamo inclini ad ascoltare le opinioni altrui su come dovremmo vivere e che sarebbe corretto fare, per realizzare grandi cose… ma in realtà, solo che non hanno raggiunto in vita i nostri consulenti. Il problema principale dei genitori — molti di loro cercano di forzare il bambino a fare quello che volevano fare, ma non ha funzionato.

I bambini spesso si perdono a causa di tali aiuti molto… i loro sogni, gli ideali, non possono prendere decisioni e andare per la sua strada. Sono tanto vogliono ottenere un po ‘ di autonomia, che quando nella loro vita di una persona, in grado di consentire loro di propria scelta, i bambini a cogliere questa opportunità e vanno contro tutte le regole dei genitori, che avevano venerato come qualcosa di più importante nella vita. Tale persona può causare il danno, e di aprire gli occhi e far decidere tutto da soli. Infatti, come ci differenziamo dai nostri genitori? Non excellence in tutti i soggetti è molto più stupido di suo padre solo perché il suo più vecchio e non è in grado di decidere cosa è importante per lui?? Per fortuna no… ma purtroppo mio padre non ha convinto.

E che c’è l’occasione, anche fuori controllo, i genitori, trovare la libertà e l’indipendenza dei ragazzi, che sono abituati a vivere in obbedienza? Niente…

«L’attimo fuggente» è un film-una tragedia… film-la disperazione… un film che non possiamo affrontare nella vita… che la nostra scelta così limitata a coloro che sono più anziani, che non siamo in grado anche di criticare. Non cambia nulla né fantastico professore, né nuove prospettive… la nostra vita è predeterminato dall’infanzia… e la scelta è troppo stretta, per non parlare di lui.

10 di 10



Nuova recensione: l’attimo fuggente 29.08.2016