Nuova recensione: la vita è meravigliosa 30.12.2017



Bel capodanno film, illuminante per una sera tutta la vita (sì, che tipo di vita) un uomo meraviglioso!

La trama si trovano biblici, alla fine del film si scopre qualcosa di simile natale parabole, il pensiero principale di cui: la tua vita significa qualcosa, se hai degli amici. Anche la trama è interessante il fatto che nel corso dello sviluppo dell’azione il protagonista passa attraverso i più diversi della vita ipostasi.

Il film affascina i suoi personaggi: George Bailey è un vero e proprio punto di riferimento morale, un uomo che è disposto a sacrificare i propri interessi per il bene cari, sua moglie Mary — campione di una buona moglie, capace di sostenere il marito anche in quel momento, quando lui non ci crede, che è possibile trovare una via d’uscita da una situazione difficile. Che dire, hanno rivelato una famiglia meravigliosa.

Credo che il film è uscito così presente in gran parte grazie credibile gioco di attori, guardando James Stewart, non solo di credere in un uomo, per lui è impossibile non fidarsi. Inoltre, aveva bisogno di giocare il personaggio, sperimentando molto diversi l’uno dall’altro psicologici esperienze, e ha brillantemente superato. Donna Reed superbamente ha incarnato l’immagine di una ragazza carina e affidabile moglie, che è un vero pilastro come per il marito, e per tutta la famiglia. Tocca l’immagine di Henry Travers (angelo custode), così è anche ingenuo, gentile e saggio… Sì, e il principale antagonista (Lionel Barrymore) sembra veramente disgustoso e vile.

Quando una certa romanticizzazione della trama, egli rimane ancora sufficientemente realistico per credere che nella vita ci sono i miracoli, come il trionfo del bene e della giustizia! Peccato che ultimamente non togliere il video di buoni film…



Nuova recensione: la vita è meravigliosa 30.12.2017