Nuova recensione: la Valeriana e la città di migliaia di pianeti 23.12.2017



Viaggio nello spazio, il futuro, le nuove tecnologie, diverse creature aliene e regista Luc Besson — come non credere a una tale serie? Naturalmente, dopo aver visto il trailer, ho subito voluto vedere questo film. La verità è che un po ‘ mi ha deluso. Prima non era chiaro perché, dopo tutto, la storia di un, effetti speciali mozzafiato, che non ha avuto questo film?

Uno dei più deboli elementi mi sembrava di cartone protagonisti. Perché sono stati scelti i giovani attori? Maggiore, quanti anni hai? 19? La linea del rapporto tra di loro è costruito come qualcosa di irregolare, sciatta, non c’è la scintilla, non c’è di fotoricettore, nac cui potevano essere costruiti. Simpatia per i personaggi principali durante la navigazione, inoltre, non si è verificato. Anche loro scherzi non mi è piaciuto. Computer calvo personaggi con il pianeta Mulo sembrava molto più plausibile sì e giocato meglio.

Il film dura più di due ore, ma attivi действийе c’è molto poco. Tutti i fazzoletti di effetti speciali, che in questo film pieno zeppo di più del necessario. Effetti qui non lo sfondo, non oltre, ma la base di questo film. Dopo un’ora di navigazione ha dovuto fare una pausa, così come negli occhi di tutti brillava e scintillava. La trama è un po ‘ stropicciata, l’esercito del futuro illegalità, ognuno fa quello che vuole. Né statuti di te, non di regole. Tutto questo è molto evidente e sempre voglia di parlare: «sì, beh, che diavolo, questo non può essere!».

Un po ‘ per il lato positivo. L’universo sembra molto colorato. Città-Alfa descritto e mostrato abbastanza bene, è chiaro come funziona il tutto. Il mercato all’inizio del film è realizzato secondo la mia opinione su tutti e 5+. Il discorso Рианы è anche piaciuto, anche se sembrava esibizione della cantante lirica in «5 ° elemento». Forse cosi ‘ e ‘ stato concepito.

Alla fine si può dire che il film naturalmente è possibile vedere. Credo che nel cinema sembrava particolarmente efficace. Beh, la casa è di rivedere non tira. Ed è un peccato. Mi piace Besson e temi i voglio bene anche io, ma come qualcosa che non ha a che fare davvero un bel film. Credo che rimarrà inosservato e presto sarà dimenticata non solo me, ma anche altri киноманами.

6 di 10



Nuova recensione: la Valeriana e la città di migliaia di pianeti 23.12.2017