Nuova recensione: la Maledizione di Annabelle: la Nascita del male 08.11.2017



Cominciamo con il sorprendente film in Russia è stato trasferito più esattamente (Annabelle — la Nascita del male), dato che in originale il titolo del film — Annabelle — creazione, anche se il film non è di «creare» Annabel, e ancora sull’origine del «male».

Più al punto

«Maledizione Annabelle — la Nascita del male» è il prequel del film «la Maledizione di Annabelle» che è il prequel di «Sterminio» (Visto che i creatori non amano fluida sequenza. Quasi tutti i film di questo universo hanno ricevuto alti, e a volte anche di molto la valutazione. Me stesso né una «Maledizione» non agganciato, e «la Maledizione di Annabelle» io non sono mancati. (Questo film è considerato il più првальным in serie).

Fin dall’inizio la trama è piuttosto primitivo. Una suora con i bambini, il cui vecchio rifugio сгоорел, si trasferiscono in una casa famiglia di Samuel e Easter Мюлинсов, che quando qualche tempo fa ha perso la figlia nel corso di un incidente. E annoiato per i bambini, a quanto pare, decidono di adottare ragazze povere. Sopra come e peculiare di un film horror, in casa comincia ad accadere паранормальщина.

Tutto ciò che accade nella trama stranamente banali, prevedibili colpi di scena, la motivazione eroi di tutti uno («E che non sarebbe riparare?», «E che non sarebbe entrare dove non dovrebbe?», «Ho paura, ma perché non basta stare a posto?»), che, tuttavia, non c’è da stupirsi.

Ma all’inizio del film, come in 2 parti di «Incantesimo», i creatori fanno tentativi di prescrivere personaggi, purtroppo, non è particolarmente riuscito, ma dobbiamo dare atto, hanno cercato di farlo.

Grande attenzione per il suo rapporto 2 amiche — Janice e Linda. Qui si sente che non c’è chimica tra i personaggi, e sei anche un po ‘ credi in loro amicizia, ma di entrare in empatia con loro non vogliono.

A proposito degli altri personaggi in genere dimenticato, per dio, mi dicono dopo aver visto quanto era ragazze, sono sicuro che nessuno si ricorderà.

Qui abbiamo un set — Una ragazza «non come tutti», a causa di un infortunio; l’Altra sua amica e per questo anche «non come tutti»; Una classica stronza, un’altra sua amica, che vuole essere simile, ma a causa di alcune circostanze non può. Gli altri due solo le ragazze, non è chiaro chi sono, cosa fanno, di qualsiasi natura.

Alla fine del film ci sono 2 scene dopo i titoli (Киновселенная stesso).

Spaventa se il film?

No, purtroppo. Stupido negare che ci sono quei momenti, ma allo stesso di «Incantesimo 2» è stato a volte peggio (Ricordate la strana suora).

Tutti screamer film fusi (3 pezzi). Sì, e dio con queste скримерами, poche persone hanno già fanno paura, soprattutto perché la pelle d’oca camminato sulla pelle di tensione, ma questo sentimento è stato risparmiato il film. Suspense no, non è che una goccia. Musica correttamente бразом non funziona, che a volte peggiora la situazione. Nessun interessanti mosse e il gioco con la fotocamera, come ad esempio, in (2017). Di nuovo lo stesso problema con mostri dei cartoni animati, che causano piuttosto sconcertante, di paura.

La recitazione medio. Gli attori giocano, né buona né cattiva. A meno che le espressioni facciali più giovani ragazze in alcuni моменах divertentissimi (si Gonfiano gli occhi peggio di Nicolas Cage nel suo focoso anni).

Che cosa abbiamo alla fine?

Anche se in una recensione mi è stato rimproverato il film, molto cattivo chiamare la sua lingua non si accende. Si è visto, la gente ha cercato di fare una buona immagine, anche come quello di prescrivere personaggi più vasto di raccontare la storia della bambola, e il film si è rivelato davvero meglio di beni di consumo, che esce ogni mese. Ma i personaggi del film sono deboli, le loro azioni sono stupidi. Momenti spaventosi follemente poco. Ma vale la pena di dare, il film diventa stranamente triste solo alla fine.

Cercate, personalmente, credo che presto vedremo davvero un gran bel film questo universo, da cui nelle vene sarà стыть sangue, e fino a che la valutazione di questo film:

5,5 / 10



Nuova recensione: la Maledizione di Annabelle: la Nascita del male 08.11.2017