Nuova recensione: la Città degli eroi 05.11.2017



Oscar per il miglior film d’animazione è andato molto противоречивому per la qualità del film d’animazione «la Città degli Eroi» o «Big hero 6» — contemporaneamente ed emozionante e noioso, stupido e поучительному, e triste e ridicolo. Alcuni momenti in esso hanno lavorato bene, che non evidenzia in generale. Ma, tuttavia, è ancora non è degno di освистывания spettatori e gettare pomodori marci.

Tuttavia, ottima grafica ha fatto il suo lavoro — il film non solo ha dato i suoi frutti, tutti considerano quasi un capolavoro. E discutere con questo non dobbiamo — e ‘ davvero un capolavoro in termini di componente visiva, grafica, montaggio e simili. E tuttavia, non è necessario contare su un elevato interesse a ciò che sta accadendo,

Il film non è complicato, con modesta la trama e la mancanza di conflitto. Questo standard diventare eroi attraverso il confronto con il cattivo — niente di strano. Ma se c’è bisogno di eroi? In un momento di Hiro è venuto in mente di mettere se stessi ei loro amici qualche costumi divertenti? E in generale, perché sono loro? Queste domande rimarranno senza risposta. Per confronto, in quasi tutti i Super eroi Marvel (tranne l’Uomo-Ragno) c’è una chiara giustificazione, perche ‘e perche’ sono cosi ‘ strano vestito, mentre nella «città degli Eroi» a proposito di questo non una parola.

La trama è semplice e lineare, anche se c’e un paio di colpi di scena inaspettati. Heroes — the walking timbri di culo, con la curva l’apertura del mondo interiore e primitivi motivi, esclusivamente per il bene della trama. Essi non sono costretti a entrare in empatia con loro, non suscitano simpatia o antipatia. Sono solo, non ho paura di questa parola, emozionali verdure, che diligentemente gridano il loro modello di replica, cercando in qualche modo di rivelare allo spettatore.

Non so, aspetta se ci sequel, ma, dato che il bilancio è pagato quasi sei volte — la risposta è ovvia. Ma per ora questa è la media di tale супергеройская animazione basato sul fumetto Marvel, che non tirerà più di sei.



Nuova recensione: la Città degli eroi 05.11.2017