Nuova recensione: Kong: skull Island 03.11.2017



Una sera volevo vedere qualche arzillo film d’avventura, e la mia scelta è caduta su questa immagine. Non ho appuntato su di lei di alcuni grandi speranze, ma dopo i primi dieci minuti di visione cambiare non volevo. Gli eventi si sono evoluti abbastanza allegramente, efficacemente sembrava la nascita di un eroe del Volume Хиддлстона. Ma, ahimè, così si può dire solo prima della sua comparsa. Egli non svolge un ruolo importante e, in generale, non fa nulla che possa un po ‘per aiutare gli altri personaggi (che, tra l’altro, un bel po’). Anche la ragazza, l’unica in questo quadro, salva non ha. Forse il modo migliore e più convincente sembrano tutti attori in immagini semplici soldati, che mandano su un’isola sconosciuta — e infatti — proprio nel covo di mostri. Sì, mostri plurale, Cong — solo uno di loro. Battaglie di mostri rimossi molto tipico, niente che possa sorprendere lo spettatore, in loro non c’è. Verso la metà di peppy il film con un inizio interessante compatta già di sicuro fuori dai guai i suoi predecessori carreggiata. Poi si e tardive richieste d’aiuto, e pretenziosi «переглядки» con i mostri, quando lo spettatore deve indovinare chi sarà più forte. Subito e situazioni assurde — per creare tensione e la bellezza del telaio. E sì, alla fine di tutto sarà sicuramente in netto magliette! Questo è uno di quei momenti, che non è mai stanco di prestare attenzione, soprattutto se i personaggi appena vissuto una feroce battaglia, dove senza fango non si poteva.

C’è ancora la scena dopo i titoli. Non capisco da dove viene ultimamente è presa questa passione per lo stiramento di un qualsiasi film della serie, ma rimane il fatto che forse dovremmo aspettare un altro genere di film, che come vedi è tutto possibile, ma allo stesso tempo disperato peccato che non c’è un qualche tipo di uva passa. Ah sì, Tom Hiddleston! Ma è il momento clou minuti a quindici — venti da principiante tempo sullo schermo. Poi si può non approfondire.

6 di 10



Nuova recensione: Kong: skull Island 03.11.2017