Nuova recensione: Io, me e Irene 02.11.2017



Ho visto questo film un sacco di volte: una volta nel cassetto, un paio di volte tempo fa in un campo e poi ieri ha rivisto, дозрев oggi alle recensioni (testo). Il mio film preferito.

Ho deciso di scrivere una recensione su questo film, dopo aver appreso che uno che conosco ha messo questo film 7 punti. Questo fatto mi tese. Ho chiesto, perche ‘ «7». Che in risposta ha ricevuto una scusa, dicono, avrei dovuto mettere meno o rimuovere con un occhio di questo film. E io sono arrabbiato e offeso ancora di più.

Che voto si mette libro Storia della Russia o Raccolta di Pushkin o Fisica? «Nessuna. Qual è il significato di questa valutazione?». Ripeto la domanda: «Ok, va bene. 10 naturalmente.» Perché? Anche insensata domanda, è solo ovvio. Ma cercare di rispondere è: «Perché tutti devono sapere!» Perché? Beh ad esempio, perché altrimenti non potremmo ascoltare canzoni su Rasputin (Boney M — Rasputin), raccontare barzellette sui Tenente Rzhevskogo (sono gli stessi) o di Albert Einstein (oh, questo albert einstein). Così anche qui.

Per Noi parlare la stessa lingua, a parte il fatto che parlare in russo, è necessario anche disporre di un comune bagaglio di Riferimenti Culturali (questo, per inciso, è anche invio di informazioni. qualcuno sa dove — scrivere nei commenti). Il discorso sull’capiente ambigue frasi o azioni, legata al contesto e/o l’identità di chi parla/canta.

Ad esempio:

Ciao ragazzi. Oggi ho Hank. (Non disturbare)

O, ad esempio, faccio una faccia come lui (lo stesso valore)

Nella comunicazione quotidiana io uso sempre simili riferimenti e non posso senza di loro. La vita diventa insopportabile in quel momento, quando mi smetteranno di capire. Gente! Visualizza cinema, tutto lì. Ricordare dettagli divertenti o barzellette e li usa.

MA. Se non l’hai già fatto. Per voi:

Perché guardare questo film.

Chi guarderà questo film, riconosce nel personaggio principale di se stesso. Anche lo spettatore sarà in grado di trarre per sé molto più importanti di espedienti e sketch.

Compito a casa.

Se improvvisamente molto noioso, si può provare il seguente: Il protagonista cambia spesso umore, e insieme con lui e il viso. Provare a ripetere alcuni dei suoi soggetti/espressioni facciali in diverse situazioni/momenti del film. Ad esempio: quando è la prima volta diventa Hank(tutti in classe inquietante soffietto, quando ho fatto vedere); quando si modella; quando ha in piedi un’erezione e si offre alla donna una sigaretta (in realtà ci sono due consecutivi viso, capirete di cosa parlo, quando guarda).

Il film è molto importante, in chiave quasi. In entra niente con quello che il verdetto:

10 di 10



Nuova recensione: Io, me e Irene 02.11.2017