Nuova recensione: i gioielli Reali 27.12.2017



Uscì un uomo, la risposta di dargli un colpo. Il sospetto che cammina per un interrogatorio al magistrato, e la sua testimonianza sempre più assomigliano storia fiabesca, a partire dal famigerato c’erano, quando nella casa di cura si sono incrociate una volta diversi destini: genitori e bambini che continuano a vivere l’uno dall’altro, alcuni crescendo e crescendo, altri — invecchiante e l’acquisizione di nascita, ma, un po ‘ in avanti, la storia è come la leggenda, quando compare il personaggio con particolari proprietà, che i medici mettono a disagio la diagnosi e la madre chiama il nome di Gesù.

L’isola di sfortuna, abitato da una trentina di tre avversità, одолевающими ricchi e poveri, belli e giovani, sconvolgendo i loro sentimenti e folli creature guai, su di una dolce fanciulla candidamente dice di corrosione ispettore, non si toglie la colpa, cerca il colpevole, che si assicura che in una serie di fallimenti familiari nascosto qualcosa di più.

Tutto, fino all’ultimo, i personaggi a modo loro soffrono e soffrono, i coniugi si appesantiscano il loro matrimonio, i due amanti non trovano di reciprocità, le buone intenzioni portano alla perdita, e le speranze si infrangono su una pietra delusioni, in quel momento, come un ragazzo di Gesù con la sindrome di Down è indossato con le chiavi dai beni terreni, dischiudere nascondono la loro chiusure.

La confessione Фраганции — questa è una storia di grave viaggio con le prove congiunti della corrente su di esso le persone, segnato da tappe delle dottrine religiose, che richiedono pazienza, di perdono e di saggezza. Ognuno deve trovare le chiavi per fortuna, gioia e amore, ma ricercata gruppo ha ottenuto solo beato il ragazzo, che, unico fra tutti, felice, amato e pieno di gioia, mentre altri privi di fortuna.

Diluendo ironia, sceneggiatori опошляют tragedia che schiaccia il peso di infiniti problemi che determinano umana eredità sopportare questo carico attraverso i loro anni, credendo che avranno la principale chiave che apre la porta al paradiso celeste, e per la fine della storia non c’è dubbio, che non è una favola è già, e brontolo predicazione.



Nuova recensione: i gioielli Reali 27.12.2017