Nuova recensione: Fight club 28.08.2016



Opera Fight club è un passo fondamentale per il successo e la gloria di una volta per più persone. L’autore del romanzo di Chuck Palahniuk immediatamente entrato in un numero di alla moda contro-culturali scrittori. Il regista stesso David Fincher definitivamente radicata tra i più amati dal pubblico di creatori.

Così che cosa è speciale contiene come nel romanzo e nel film? Che non dà dimenticarlo? Il primo a mente, naturalmente, arriva forte e intensa storia. La storia tiene costantemente lo spettatore in tensione emotiva, e prende semplicemente noi nel mondo interiore anonimo narratore. Se questo a lei non intende переусложненных momenti, tutto è al posto giusto e nella giusta misura.

E qui entra in gioco un altro momento, la massima onestà e la franchezza del film. E non si tratta di brutali combattimenti e non in rare scene erotiche, non è questione di mancanza di volontà di accettare un po di autorità. Infatti l’opera è da sputare in un verso solo, che in questi giorni è percepito come norma di vita.

Beh vantaggio è un gioco fantastico dei personaggi principali. Brad Pitt e Edward Norton caricati su un completo creando così diversi, ma in qualcosa di sfuggente simili immagini. L’unico personaggio femminile interpretato da Helena Bonham Carter non può essere definito né bella, né normale, ma tuttavia è chiaro esattamente perché lei si innamorò di un Narratore.

Fight club una rara opera è chiaro a quasi tutti, ma dà un sacco di spunti di riflessione.

8 di 10



Nuova recensione: Fight club 28.08.2016