Nuova recensione: Emoji film 12.11.2017



Credo poco a chi non è d’accordo con il fatto che oltre alle funzioni di momentanea divertimento dello spettatore, lasciate che non tutti, ma il film deve portare a una sorta di lezione educativo e importante tema di riflessione. Soprattutto se si tratta di un film d’animazione, la principale destinazione spettatore che è proprio il bambino e ‘ molto importante capire che cosa è in grado di insegnare al vostro bambino a questo o quel film. Se la maggior parte dei moderni animazione di nastri è consapevolmente mostrano, dire qualcosa di simile di questo film d’animazione del regista Anthony Леондиса molto difficile.

Ovviamente ispirato «Puzzle», «la vita Segreta degli animali» e «Ralph» concorrenti studios, i creatori del nastro e i padroni di studio Sony ha deciso anche di rivelare di fronte allo spettatore precedentemente sconosciuto e segreto mondo, gli oggetti che in questo caso e acciaio tutte queste faccine di seguito Emoji.

Con multipli di emozioni, e non limitato solo una espressione del viso il protagonista del nastro, di per sé è il fulcro morale promessa della pittura. Letteralmente in tutta la voce parlando di come è importante non permettere ad altri di colla su di sé le etichette e rimanere sempre se stessi. Lungo la strada, raccogliendo importanti temi di vera amicizia, delle relazioni tra genitori e figli e molto altro ancora. Che è veramente degno di attenzione degli spettatori.

Tuttavia, allo stesso tempo, i creatori del nastro disegnano sullo schermo e senza che il mondo intorno a noi. Dove i bambini sono così «assorbiti» schermi neri i suoi smartphone, che preferiscono «sprecare» il loro tempo prezioso per il loro senso dell’uso. Piuttosto che passare il tempo con i suoi amici, la famiglia e gli amici. Brillante che riflette questo momento per esempio, il personaggio principale del nastro, che preferisce mandare ragazza amata smiley, piuttosto che dire la cosa più importante e ansioso a lei personalmente e la bocca. Osservando tale propaganda e senza che spesso «suona il telefono» bambino sarà considerato, che nulla di male in questo. Che già di per sé molto male. Infatti, come la storia stessa, che è una pubblicità nascosta numerose applicazioni mobili, piuttosto che regolare e omogenea storia.

Regia di dipinti di Antonio Леондис ha creato francamente debole di un film d’animazione. Più manifestando questa debolezza in molto debole animazione. Può essere attribuito al fatto che i creatori del nastro riflettevano sullo schermo un mondo costruito su pixel, ma anche questi stessi pixel sembrava molto fresco ed efficacemente in «questo modo di ralph» Disney. Quando, come qui, l’animazione a volte francamente molto male gli occhi. Quando come umorismo dipinti, nonostante il fatto che il film è stato creato per i bambini, sembra più adulto e numerose critiche internet мэмом, applicazioni mobili e simili capirà solo adulto.

Il principale reato dipinti a mio parere è che avendo così lungimirante e ambiziosa idea «di tutto il mondo nel telefono», i creatori del nastro non hanno potuto aprire questo più pieno potenziale. La cosa più sorprendente — che visto il gran numero di personaggi, nessuno dei quali non ha ricevuto la dovuta divulgazione sullo schermo. A partire dal protagonista del nastro e termina Джейлбрэйк. Tranne HighFive, che da solo trascina l’intero film sulle sue spalle.

3 di 10

Emoji film è meritatamente il peggior film d’animazione dell’anno e questo è triste. Così come avere un enorme potenziale, è stato possibile creare qualcosa di non paragonabile attrice premio oscar «Puzzle», e forse anche meglio. Ma si è rivelato assolutamente non divertente film d’animazione con la dubbia morale ed economico animazione. Non per salvare la posizione anche il Signor Какашем, il quale così attivamente promosso i creatori del nastro in fase di post-produzione per «attirare spettatori».



Nuova recensione: Emoji film 12.11.2017