Nuova recensione: due facce amante 30.12.2017



Il cinema francese occupa un posto speciale nel mondo cinematografico arena. Carattere nazionale e tipo di stile che hanno fatto il cinema francese è uno dei più popolari in tutto il mondo. Il regista francese Francois Ozon è considerato uno dei principali autori non solo in Francia ma in tutta Europa. Il suo stile architettonico spicca sullo sfondo i suoi colleghi di lavoro, e un argomento preferito è lo studio della sessualità umana. Che in linea di principio si e visto nel suo nuovo lavoro. Questo nastro si è guadagnata una buona critica e anche offrì a «la palma d’Oro» al festival di Cannes.

Il dipinto si basa su un romanzo della scrittrice statunitense Joyce Carol Oates «la Vita dei gemelli». Tuttavia, questo è molto libera interpretazione, il regista usa un solo motivo comune libro. In genere si tratta di psicologico, thriller erotico, dramma umano e romanticismo in una sola persona. In un quadro previsto un numero enorme di piccoli dettagli, peccato che si può capire che di fronte a noi non è tipico del cinema. È molto intricata storia, in cui ci immergiamo nella mente di una giovane ragazza con gravi problemi psicologici. Nel film è presente robusta intrigo, che mantiene l’attenzione fino alla fine. Gli eventi si sviluppano lentamente e metodicamente. Il dipinto è pieno di scene erotiche, molto schietta, tra cui scene di sesso non convenzionale.

Il tema principale del film è l’elemento двойничества. Stiamo assistendo a una donna che è entrato in relazione con i gemelli, ma i gemelli? Per rispondere a questa domanda dobbiamo guardare con molta attenzione, anche se in ogni caso la finale darà la necessaria risposta. Nel film il sogno e la realtà si intrecciano e distinguere l’uno dall’altro diventa estremamente difficile. Dove verità e illusione non conosce non solo il personaggio principale, ma anche gli spettatori. Ma la parte finale e non di tanto in tanto ricorda бодихоррор «Relative a morte» di un noto provocatore di David Cronenberg. Modello adatto per la psicoanalisi e si rivolge a coloro che amano cercare significati nascosti.

Tuttavia, non tutto ha funzionato bene. Nel film ci sono una serie di svantaggi. Da un lato l’autore di competenza fece costruire un mondo illusorio in cui vivono i personaggi del film, ma a volte la sua eccessiva fantasia passa di là. Qualcuno può spaventare provocatorie scene di sesso, ma questo è un tratto distintivo regia dello stile dell’autore. Si può pensare più interessante il finale, o lasciare allo spettatore il terreno per le interpretazioni.

Ruolo cantata francese modello Marina Вакт. Non solo rivela il mondo interiore della protagonista, ma mostra anche la possibilità di giocare diverse emozioni. Nel corso del film è in continua evoluzione, si trovano alternativamente, chiusa e depressa personalità, rilassata e selvaggiamente una ragazza sexy. In termini di recitazione è un successo assoluto.

Doppiogiochista amante di questo autore, non banale simbiosi dramma psicologico e thriller erotico, con elementi di melodramma. Si tratta di una profonda immersione nel mondo delle controparti, sogni, illusioni, desideri nascosti e di riflessioni. E anche lo studio della sessualità umana e paure interiori. Questo è un progetto molto interessante, che sarà un ottimo regalo per gli appassionati di insolito cinema, ma non a tutti piacerà a tale stile.

6 di 10



Nuova recensione: due facce amante 30.12.2017