Nuova recensione: Cube Zero 30.08.2016



«La risposta è dentro». Questa o una simile frase pronuncia nella prima parte il futuro antieroe-poliziotto, è così uncut messaggio, l’eroe implica che la risposta all’enigma del cubo si trova all’interno di persone, e il regista e sceneggiatore suggeriscono che le risposte sono nascoste all’interno del film. Le risposte irrazionali, surreali e danno indicibile fascino del primo film negli occhi di chi li ha trovati. Cerca scatto, sfondo si apre un ingegnere progettista telaio cuba. Il punto è che il cubo non è controllato da nessuno. La burocrazia ingombrante ha dato alla luce il cubo inconsapevolmente. Nessuna di prodotto cubo unità non sapeva perché aveva bisogno, ogni ingegnere, installatore, il costruttore ha fatto la sua piccola cosa e ha ricevuto un onesto stipendio non sospettando che partorisce il loro lavoro un mostro. L’idea iniziale può essere anche non era male, ma si è dimesso un direttore, un responsabile di reparto si trasferisce in una nuova posizione, il terzo più giovane ha perso la documentazione di progetto, il quarto caposquadra non è stato ammesso ai documenti a causa della segretezza ed ecco монструозный il progetto è diventato improvvisamente non serve, o meglio ha perso il motivo. Un enorme burocratica istituto ha continuato a esistere, gli avvocati hanno ricevuto lo stipendio, i lavoratori in cemento lily calcestruzzo, gli psicologi hanno rappresentato i profili futuri cavie inconsapevoli che il loro sarà tagliato in pezzi di filo, e gli ingegneri hanno sviluppato taglio il filo non sospettando che sarà tagliare il cartone, e la gente, insomma, tutti nell’ambito delle proprie funzioni, nessuno lo sa, non è responsabile.

Ideale surreale metafora burocratico оранизма, dove la mano destra non sa cosa fa la sinistra, e il cervello semplicemente rimosso. Il cubo è un cancro nel corpo della società, non esegue alcuna funzione di appendice, tuttavia costituito da cellule viventi-uomini, tutti coloro che supportano il funzionamento della macchina senza incorrere in responsabilità individuale. Ecco, tutto questo nella prima parte. La risposta è dentro. Il resto è del maligno. La terza parte, dopo francamente трешевой il secondo tenta di uscire a spiegare tutta la situazione di cuba. Vorrei solo capire che le risposte e le spiegazioni non ha bisogno di sceneggiatori 3 ° cuba non ci sono riusciti. Nel complesso il film in 3 con svantaggio. La sceneggiatura, gli attori e tutto per 3 mesi. La prima partita ha detto tutto, in modo che la terza è meglio non guardare.



Nuova recensione: Cube Zero 30.08.2016