Nuova recensione: Chiamami il tuo nome 28.12.2017



Qualcosa in questo film mi ha fatto a scrivere questa recensione, la prima critica. Eppure sarebbe corretto dire: il film stesso.

Da dove cominciare? E per cominciare, che a nostro russo lo spettatore, i cui concetti sono limitati rigore e severità «„occidentale“ e» percezione, è veramente un’opera moderna cinematografia di non arrivare né in senso mentale, né nel fisico. Probabilmente sono troppo severo interno lo spettatore, ma la realtà lasciano molto a lui solo la prosperità e lunga vita. Ora al film.

Nulla mi ha impressionato, non solo e non ha spinto veramente belle e sentimenti umani già da molto tempo. Ho tanta voglia di esprimere, dire e urlare, pensando a ciò che hanno visto, tuttavia, revisioni tradizionalmente dipingere sui meriti il nastro, o viceversa.

«Chiamami il tuo nome» — in parte accademica del cinema, блещущее schietto e a volte volgari su adolescenti perversione, ma esteticamente eccellenti scene di assegni amorosi piaceri, italiano, sapori, bellezze attrici, affascinanti e pittoreschi piani. Dipinti vantaggi affatto non finiscono qui, solo stimolano ragionare e ricordare esplorata. Niente, come questo film, non mi ha portato a un’autentica mentale coerenza e armonia all’interno, non ha portato alla calma ed equilibrio. Изъясняюсь decisamente sublime, poiché il nastro risveglia solo sentimenti simili.

Ora, oltre al lato costruttivo: Non capisco come, ma tra i personaggi principali nella persona di Elio e Oliver si osserva potente chimica, una sorta di veri sentimenti, che non può non essere chiamato ottima recitazione, elegante lavoro o altri positivi sinonimi. Nel film impeccabile aspetto visivo, vale a dire: gli episodi con la natura, scultura dall’antichità, la biancheria e le scene d’amore, ineguagliate e affascinanti viste in Italia e fotografia di lavoro in generale.

Nonostante la lussuria Elio a Oliver, si comincia a capire che il suo senso — l’amore nella sua forma più pura, soprattutto confrontando il suo rapporto con Marzia, che avrebbe potuto facilmente preferire un uomo, se non in amore, naturalmente. Credo sia importante mettera ‘ questo di cui sopra, perché questo fatto conferma la consapevolezza della scelta di un adolescente.

Molto importante è anche e incondizionato supporto padre di famiglia. Guardando a come si сострадающе prende e si rammarica del figlio, involontariamente rendi conto di tutto il valore della famiglia, l’alto costo umano indulgenza e insieme con lei vera comprensione. E conclude questa storia fantastica canzone, candidato alla carica di leader di mia playlist per una settimana, Суфьяна Stevens, che rivela, senza dubbio, implicazione filosofica del nastro, riferendosi alla visione di Gedeone, e suona incredibilmente bello e pertinente alla finale di titoli. (A proposito, ignoranti dedico le seguenti righe: Gedeone — il profeta e condottiero, il quale prima della decisiva battaglia-la liberazione è la visione di Dio. Dio dichiara che lo vincerà la battaglia, e in seguito liberato il popolo di Israele dall’oppressione. Poi si dovrebbe ricordare di fede ebraica Oliver. Scorrendo allusioni, senza dubbio, è chiaro che Elio conquista l’amore di Oliver e libera la propria sessualità, seguendo visioni)

Forse potrei indicare qui e alcuni svantaggi, tra i quali personalmente ha stanziato sarebbe insufficiente divulgazione del carattere del padre Elio, a mio parere, una certa lentezza e piccoli cedimenti nella trama, ma perché? Perché rovinare il rating mia prima le recensioni? Per chiamare una raffica di malcontento? Hai perfettamente ragione — non c’è bisogno!

In generale, «Chiamami il tuo nome» — in estrema sensuale, luminoso, ottimamente giocata e acquisita un’opera, ancora una volta, l’arte, che spinge i buoni e autentici sentimenti umani e le opportunità, promuove l’armonia dell’anima e involontariamente si trasforma in una fucina di vitalità. Bravo, gli italiani! E, naturalmente, il premio Oscar in studio!

9 di 10



Nuova recensione: Chiamami il tuo nome 28.12.2017