Nuova recensione: Chiamami il tuo nome 24.12.2017



Guardo questa foto e ‘ la quarta volta — è così bello fare notte del dicembre. Guardare il paesaggio caldo italiano, fresco corpi idrici e belle seminude corpo, mentre sotto la finestra pupazzo di neve, e tu sei in pigiama e sotto le coperte. Un’anteprima di questo film è simile a расковыривание ferite, ma non puoi rinunciare a causa di uno strano bisogno di sentire la tristezza, il dolore e la felicità, che hanno diviso i personaggi principali con l’altro.

A prima vista mi «disturbava» la trama del libro: molto non mancava di alcune scene, era anche allora, come sono stati posti accenti. Ma poi ho dimenticato che questo adattamento cinematografico, e ha permesso di vivere il film della sua vita, e il suo libro. Per di più — è piaciuto molto, come i creatori hanno portato qualcosa di nuovo in scena. Ad esempio, hanno portato in un vero e proprio partner di Oliver, il quale nel libro abbiamo visto attraverso gli occhi di Elio, anche se superficialmente. Qui, l’eroe è stato svelato in tutto il suo splendore e completamente — e in gran parte grazie ad hammer. Lo ammetto, all’inizio, quando il film non è ancora stato visto, ho pensato, che questo non è il più adatto candidatura — ha un aspetto molto più antica, di 24 anni, il ragazzo che era nel libro. Tuttavia, il film ha cambiato tutto — non lo vedi più nessuno in questo ruolo, la perfetta esecuzione, qualunque riferimento a un’immagine. (E queste lunghe gambe perfette! Tuttavia, mi sono distratta).

Timothy Шаламе — io gli darei tutti i premi, che forse, per una volta la scena davanti al camino: lei è fantastica e tanto onesta. Non so quale dovrebbe essere il talento recitativo, per fare così. E questo sguardo in macchina! Scuote, come un attore lacerata in questo film (mi pare di averlo visto nella serie tv «Homeland», ma assolutamente non ricordo, giocare lì personaggio era praticamente nulla).

Comunque lo ammetto, ho un po ‘ non è sufficiente nel film confidenze: nessuna scena erotica non è stato infatti mostrato fino alla fine, tutto era quasi casto. Il sesso si può benissimo girare bene e non è andato (posso portare l’esempio di pittura «il Centro del mio mondo» e brasiliana «Riva del mare»). E non è che il libro è molto sincera e piena di simili scene, e che in questi momenti si rivelano il carattere, i sentimenti e le emozioni dei personaggi.

E tuttavia, l’interazione Elio e Oliver illustrato in modo che cattura lo spirito è molto bello. E gli attori in grado di mostrare la vera chimica, e questo è, in realtà, è poco in quali melodrammatiche film si possono vedere cose del genere.

Di che parla questo film? Certo, ha dei sentimenti — a persona, non importa di che sesso. Che, il coraggio di un rapporto, è possibile provare il vero dolore, ma questo non è sempre un motivo per rinunciare a loro. E inoltre — sull’impossibilità di semplice felicità umana. Forse penso troppo terra terra, ma vale la pena di capire che se una storia del nostro tempo, e tutto potrebbe essere diverso. Ma è di 83 anni…

10 di 10



Nuova recensione: Chiamami il tuo nome 24.12.2017