Nuova recensione: Batman e Harley Quinn 13.11.2017



Un lungometraggio animato «Batman e Harley Quinn» non è stato creato per il cinema. In quel tempo, mentre le persone sono preoccupati (o, piuttosto, perplesso discusso) le ragioni del fallimento della «Squadra suicida», Sam Liu, il regista di un certo numero di progetti di animazione DC-universo, ha rilasciato pensi della special di Batman e Harley Quinn secondo lo scenario dei suoi abituali compagni di James Craig e Marwa Вольфмана, e anche con la partecipazione di Bruce Тимма. I nomi impressionanti, e l’idea è buona, anche se un po ‘ controversa — dato il fallimento della prima apparizione cinematografica Harley e classifica — per qualcuno è troppo alta, per qualcuno abbastanza alta. La trama di «Batman e Harley Quinn», per quanto posso giudicare, non riguarda i principali eventi attuali fumetto-serie: è solo un’avventura pro interazione ультимативного protagonista assoluto con il caotico non per il cattivo — quanti erano e quanti ancora ce ne saranno. Cartone animato cercando di far finta che questa non è la prima collaborazione di Batman e Harley, infatti i fan si ricorderà almeno un paio di queste storie (una delle quali si riferisce ad un universo BtAS), quindi in questo senso ingannare funziona bene molto inesperto lo spettatore.

Ma se posso stupire e accontentare?

Non posso garantire per gli altri, ma, se parliamo di persona su di te, allora sì, ha impressionato e soddisfatto.

Anche sorprendente, che «Batman e Harley Quinn» non solo non è diventato popolare progetto DC degli ultimi anni, ma, al contrario, ha incontrato un sacco di critiche e anche come se fosse una condanna. Può essere considerato giusti rimproveri di primitività della trama, ma, francamente, mi sembra che ha ancora senso parlare di primitività, e sulla semplicità: sì, рассказываемая storia non è complicata, ma spara là dove necessario, non consente di eccesso di fantascienza ammissioni e, in generale, non cede né in un unico palco, anche se soffre di una certa prevedibilità. In definitiva, non c’è niente di male in questo, per togliere onesto e finta semplice avventura, soprattutto se pieno di azione in esso è ben messo (e ‘messo molto bene: eh, la classifica avrebbe piu’!..). Molto più controverse sono rappresentate le accuse di сексуализации e l’oggettivazione di personaggi femminili: questo sarebbe stato davvero un grosso problema di cartoni animati, se, in primo luogo, non si trattava pro concettualmente sessuali personaggi (nel senso, è Пойзон Ivy e Harley Quinn, sono e devono essere provocatorio, tradizionalmente, le donne attraenti, questa è la loro caratteristica), in secondo luogo… queste accuse in questo caso semplicemente non funzionano. Che come una volta e bene in «Batman e Harley Quinn», è la divulgazione dei personaggi: e se Пойзон Ivy bisogno per creare un conflitto con James Woodrow e Harley, e perché un po ‘ si perde sullo sfondo dei personaggi principali (che non è mai fatale, perché è un personaggio minore e nemmeno il cattivo principale), appena al di Harley non può essere alcuna pretesa. In egual misura infantile e pazza, folle e disperato, allegra e rivolto verso con problemi di socializzazione; questo personaggio si manifesta esattamente quelle caratteristiche che lo rendono così popolare e allo stesso tempo non bidimensionale di un personaggio. Naturalmente, questo non è «Mad Love», ma qui e obiettivi molto diversi rispetto alla «Mad Love», ed è bene che i creatori di con questo, è riuscito a mantenere il tragico contesto della protagonista, raccontando di lui, infatti, una divertente avventura — e avulsa dal Joker. Ecco il «New-52», non a notte sarà ricorderà, con un simile compito non ha perso affatto…

«Batman e Harley Quinn», naturalmente, non è l’apice di animazione di abilità, ma è molto carino ed elegante progetto, con lo stesso rispetto come appartenente a Batman, e Harley Quinn. Non so bene o male quello che è uscito quasi in contemporanea con la «Squadra suicida»…



Nuova recensione: Batman e Harley Quinn 13.11.2017