Nuova recensione: Babilonia-Berlino 27.12.2017



Berlino, 1929. L’ispettore Rath (Volker Bruch) si trasferisce dalla sua Colonia, Berlino e organizzato in servizio nel reparto costumi, dove il suo partner diventa con esperienza veterano di indagine Bruno Voltaire (Peter Kurt). Voltaire perplesso, perché il talento di un giovane ufficiale, proveniente da stimata di colonia famiglia, ha scelto di continuare la carriera così triste luogo in cambio più promettenti varianti, come omicidi o della polizia segreta. Il traduzione Rata nella capitale e ‘ vero ci sono secondi fini: si deve trovare una pellicola su cui è molto una situazione compromettente impresso un noto politico di Colonia (è il primo cancelliere della GERMANIA, il leggendario Konrad Adenauer). Allo stesso tempo posto la polizia sta cercando una ragazza di nome Charlotte (Liv Lisa Fries), che vive in condizioni di povertà e un disperato bisogno di lavoro. Ben presto conoscenza con entrambi i detective e inevitabilmente sarà trascinato in un’indagine che successivamente acquisirà ancora più distinta politico. Dopo tutto, in parallelo a Berlino stanno guadagnando l’attività trotzkisti, sognano di tornare in unione SOVIETICA e rovesciare Stalin. Tutto questo turbine di poliziotti e mafiosi, politici e imprenditori, generali e di prostitute, agenti sovietici, i comunisti, trotskisti e altri personaggi del tramonto della repubblica di Weimar forma di rendering in il titolo del progetto in verità babele.

Il periodo tra le due guerre mondiali, ha ricevuto da storici il nome Интербеллум, importante e spesso determinante nello sviluppo di molti paesi, di solito accoppiato con gravi sociali, culturali ed economiche modifiche. Naturalmente, così contraddittorio taglio della storia del mondo spesso si riflette nella cultura popolare, tra cui e in questo genere, come tv dramma criminale. Negli stati UNITI in questo periodo venne l’era del proibizionismo, brillantemente riprodotto in «Clandestino impero». Gli inglesi hanno un обласканные critica e pubblico «Peaky blinders». Qui in Germania ora è apparso il tuo progetto televisivo, magistrale trasportano lo spettatore in un’era di «ruggenti anni venti».

Consegnato nei romanzi di Volker Kutchera, «Babilonia-Berlino» è diventato il più grande e costoso di serie nella storia della televisione tedesca. Bilancio spettacolo pari a quaranta milioni di euro, quando gli autori hanno presentato al pubblico una volta per due stagioni di fila. La principale forza trainante del progetto è Quello Tykver, совместивший qui la funzione di regista, sceneggiatore e produttore esecutivo. A lavorare che tra gli altri ha attirato il costante compositore Johnny Клаймека, che ha partecipato praticamente in tutti i nastri Тыквера fin dai tempi di «Lola corre, scappa». E la colonna sonora qui diventa così una componente importante del successo, come e lussuoso campo visivo, già nell’episodio pilota della serie concederà lo spettatore impressionante numero di ballo. Per quanto riguarda internazionale casta, allora, nonostante la mancanza di stelle centrali ruoli (cognome artisti lemmi ruoli difficilmente su molti dicono nazionali per lo spettatore), al secondo piano si può improvvisamente scoprire alcuni volti — di qui e l’austriaco Karl Markowitz («il Commissario Rex», «il Falsario»), e — per l’eventuale dispiacere singoli titolari dei seggi — Lars Айдингер («Matilda»), in cui difficilmente si può imparare венценосную signora di recente controverso film di Tony Insegnanti. Particolarmente incoraggiante, che il ruolo di personaggi russi hanno svolto un sorriso gli attori, e parlano in una cornice sulla «grande e potente» senza accento. Tra di loro lituana Северия Янушаускайте, снимавшаяся, ad esempio, Anna Melikian a «Stella» e l’imminente «Selfie» con Хабенским, nato a Leningrado Ivan Svedesi nel ruolo di leader clandestino троцкистской cella, e anche il giocatore dipendente consolato sovietico Denis Бургазлиев.

La trama inoltre, cerca il più possibile di evitare di «mirtillo rosso» e di essere il più plausibile — e, almeno nel corso della prima stagione lui è più o meno impossibile. Cerca di film con oppo, misterioso treno, il confronto stalinisti e trotskisti, маячащие in secondo piano la figura locali mafioso, una sparatoria in un night club in finale — tutto sui modelli di buono, allegro detective. Tuttavia, con l’inizio della seconda stagione gli sceneggiatori partono dagli schemi tradizionali criminale noir, allo stesso tempo, finalmente alzare lo sguardo dalla realtà storiche e trasformando il racconto in avventurosamente-un romanzo di spionaggio, piuttosto in uno spirito di opere di Dan Brown. Tuttavia, entrando sul terreno di cospirazioni, intrighi politici e giochi di spionaggio la trama non sembra così sicuro di sé. E sul grado di affidabilità raffigurati via di eventi può essere giudicata secondo episodio, in cui la polizia tedesca (!) partono in volo di ricognizione sopra Lipetsk (!!), per scoprire le basi segrete tedesche air FORCE (!!!)…

Ovviamente, per lo studio della storia della repubblica di Weimar «Babilonia-Berlino» va bene circa nella stessa misura in cui «il Codice da Vinci» è adatto per lo studio dell’arte Rinascimentale. Tuttavia, se si ignorano le domande di credibilità e di percepire la serie tv esclusivamente come materiale illustrativo con una grande quantità d’autore dell’invenzione, da esso è possibile ottenere un sacco di divertimento. In primo luogo, qui è una varietà di specifici personaggi, molti dei quali possono vantare non solo gli scheletri negli armadi, e un doppio fondo. In secondo luogo, nonostante la massima attenzione alle biografie e le vite di una volta tutta una serie di personaggi, la serie tv con non poco interesse esplora e epoca in generale. Questo e un ritratto della città, e il ritratto di un popolo di questo diverso, non uniforme, di contraddittorio. Berlino oggi è conosciuta come una città di contrasti, e così in межвоенную era e non è stato un incredibile cocktail, dove si mescolavano clandestine di moto e vita notturna, revanscista umore militari e intrighi politici. Come simbolo di questo caos generale e del famigerato babylonian pandemonium — regolarmente демонстрируемая panorama di Berlino con un caotico intreccio di linee di tram e umano «муравейником» da attraversano la piazza in tutte le direzioni berlinesi.

In terzo luogo, la seconda stagione si conclude molto luminoso inventiva finale, искупающим tutti i difetti e le libertà dello script. Anche se chiede quindi di fare altrettanto sparatoria sul tetto di un treno e sembra stanco timbro (sì, e con l’abbondanza di computer grafica), ma il finale di mezz’ora ultima serie donano una volta due potenti twist, a cui difficilmente concepire anche esperto in misteri, misteri e complotti spettatore. Ciò che è importante, il finale è costruito in un modo che può diventare come una degna conclusione della storia, e potenziali l’inizio di una nuova, e con un sacco di opzioni, dove andare. Tuttavia, la seconda opzione sembra la più probabile, visto che il successo di una serie tv è passato per la televisione tedesca e come attivamente venduto sui mercati internazionali, e anche il fatto che gli autori intendono la trama quasi non prima della quinta stagione e il 1933, con l’avvento al potere del NSDAP e di Adolf Hitler.

Verdetto: come un libro di testo di storia «Babilonia-Berlino» utilizzare chiaramente non vale la pena, tuttavia, come affascinante avventuroso spy detective e solo uno spettacolo di alta qualità serie una buona impressione.

8 di 10



Nuova recensione: Babilonia-Berlino 27.12.2017