Nuova recensione: Attraverso l’Universo 02.11.2017



So che sembra banale, ma le canzoni del leggendario quartetto di liverpool nel sangue di ognuno di noi. Nel senso letterale della parola. Mamma e papà, nonna e nonno dell’attuale generazione sono stati testimoni senza precedenti il decollo della popolarità dei beatles e respirato con la loro stessa aria. Potete immaginare quante persone, concepiti con la musica di paul Mccartney e Lennon, cammina in mezzo a noi? E coloro che, non ancora nato, già сучили gambe a ritmo allegro canzoni «i Beatles», perché il loro future mamme impazzita di questi ragazzi? Sì, il nome è legione.

Forse, Julie Taymor, regista del film «„Attraverso l’Universo“», fortunato ancora di più. Come una volta durante il tour dei beatles in America era in quel delicato тинейджерском età, i rappresentanti che strillava ai concerti a (pardon) della minzione involontaria e comprato le cameriere degli alberghi lenzuolo, su cui dormivano i loro dei. Almeno, dopo aver visto (ascolto) il film diventa chiaro che Taymor ancora pazzo di „Beatles». Cinque anni dopo l’uscita sugli schermi acclamato «„Frida“» lei è presa per le riprese del musical «„per motivi di“» canzoni «„bug““». Senza dubbio il talento di un regista più geniale nella sua nicchia materiale — vantaggioso per entrambe le parti, apparentemente, una combinazione di entrambi. Doveva avere una bomba. In realtà è uscito un piccolo ordigno esplosivo. Il film miseramente floppato al botteghino, a malapena a pagare te a metà. In modo sicuro prima (aspettare) quadro al quinto tentativo, ho capito perché lo spettatore ha deciso di non sprecare il tuo nichelino per il biglietto.

Cominciamo con i personaggi. A prima vista sembrano abbastanza vivaci e originali. Il ragazzo di Liverpool (dove altro?), соскочивший con il duro lavoro in cantiere e кинувшийся conquistare l’America. Mio figlio è molto benestanti genitori, abbandona Princeton, perché sognato di guidare un taxi a New York e, di conseguenza, di abitare. Sua sorella, gentile волоокая bella, troppo presto sperimentato il dolore della perdita e обрушившая la обездоленную amore per il personaggio principale e le manifestazioni contro la guerra. Se a questo aggiungiamo i loro amici: questa cantante di un night bar, косящую sotto Joplin, e asiatica Prudence (tipicamente asiatica di nome, vero?). Direi che sta bene. Ma quanto più si guarda, più si sente che nessuno dei personaggi nel corso del film non si sviluppa, e tutti hanno il solo scopo di servire come sfondo per tutte le tue canzoni preferite. Sì, tutto quello che ci serve è l’amore… Ma a volte si vuole ancora parlare.

Arrivati a degli attori. La scelta del regista era abbastanza stretto, così come richiesto лицедеи, che ancora bello cantare. Fermati a Jim Стерджессе e Evan Rachel Wood. Sì, mi perdoneranno i fan di questi ragazzi, ma meglio se sono in silenzio… Come слезливых esecuzioni di canzoni «„Beatles“» non ho sentito mai. È vero, le note cadono, non discuto. Grazie a Dio, nel film di cantare e i mostri, come Bono e Joe Cocker, ma la loro comparsa sullo schermo, purtroppo, episodico. Beh, Dan Фучс bene ringhia. Recitazione? A che cosa? Perché il film sulle canzoni, come osservato in precedenza. Sturgess mantiene il livello, giocando da film a film dello stesso рефлексирующего ragazzo con uno sguardo emesso ieri dalla narcological del paziente. Wood mila, triste e romantica. Joe Anderson (fratello del protagonista) in misura бесшабашен, in misura vile e stupido. Tutto molto bello. L’impressione è che il regista durante la ripresa, urlando in un megafono: „„E qui STOP! Smettila di giocare, è andato canzone!““». Ci sono, è vero, è una piacevole eccezione: расщепленная di ben cinque pezzi sexy infermiera in esecuzione di Salma Hayek.

Nel film, un sacco di musica. Sì, lo so che è un musical, e il suo dovrebbe essere un sacco per definizione. Ma stipare più di trenta (!!!) canzoni in due ore di film, anche se è amato da tutti i colpi, mi sembra un azzardo. È vero, il regista cerca di fare in modo che lo spettatore non ha spento il film e non si estendeva al vecchio disco con gli originali, presentando alcune delle canzoni in forma di clip. Alcuni di loro sono abbastanza fortunati (blotto bus a colori stupefacenti delirio). Altri quasi ridicolo nella sua assurdità (схлестывающиеся in aria i giocatori di football americano alle spalle di canto amatoriale Prudence). Altri ancora fortemente assomigliano immagini di пинкфлойдовской «„Pareti“».

Ancora Julie Taymor, come conoscitore della creatività dei beatles, понатыкала ovunque i simboli nascosti e riferimenti. Alcuni esempi: i nomi di tutti i personaggi presi da testi e titoli delle canzoni; Prudence entra nell’appartamento dei ragazzi attraverso la finestra (c’è una canzone!); Jude disegna una mela verde (il logo Apple Records). Ecc, ecc si Verifica una breve domanda: e che cosa? Cosa sono tutti questi gadget, se non lavorano per lo sviluppo della trama? Ah sì, sono ancora una volta ricorda allo spettatore che il film si ispira la creatività dei Beatles! Cara regista! Si potrebbe non preoccuparsi, come una volta, questo fatto lo spettatore è comprensibile per tutte le due ore e tredici minuti.

C’è ancora una piccola lamentela. Capisco che, essendo americana, Taymor cercato di mostrare il taglio è vita americana degli anni sessanta. Ma sono abbastanza informato lo spettatore può verificarsi forte la convinzione che la liverpool squadra hanno dato la loro ispirazione in attività contro la guerra in Vietnam e la lotta contro gli afro-americani per i loro diritti. Storia degli stati UNITI, прочувствованная il regista attraverso la lente di canzoni dei Beatles, non ha trovato risposta anche nei cuori degli americani, per non parlare del resto del mondo.

In una parola, tutto il film tira fuori proprio lei: la vita eterna, come la fede dei tifosi di ‘Liverpool’ in squadra; giovane, come патлатые bulli stretti pantaloni; malizioso, come il submariner con il giallo barche; triste, come un dolce sussurro chitarra… la musica dei Beatles.

E ancora la voglia di finire il tutto grugniti su una nota positiva. Sicuramente il film sarà utile per vedere a chi ancora non conosce la creatività «di„coleotteri“» (se esistono). Forse, la loro voglia di ascoltare l’esecuzione di brani originali, che, a mio parere, molto interessante. Ma per chi è cresciuto a ‘Yesterday’, la visualizzazione può diventare superfluo l’occasione di tirare fuori dalla collezione di un disco dei beatles e di tornare nella sua giovinezza. Che ho intenzione di fare immediatamente.



Nuova recensione: Attraverso l’Universo 02.11.2017