Nuova recensione: Assassinio sull’orient express 14.11.2017



Anche se in precedenza ho sempre il festival di cinema e i film horror, a volte vale la pena di andare su qualcosa di promettente di massa del cinema. E assicurarsi che tutto è come prima.

Non so come ci Agatha Christie, dico solo le mie impressioni. Il primo terzo di film possiamo osservare una sorta di circo. A partire da inutili scene, dove Poirot dice circa le dimensioni di uova di gallina, continuando dal canto del ditirambo appena sfornato palline, per finire…. e inverosimile i scene incontro detective con i futuri passeggeri fatidico treno. Subito indicato terribile incertezza con generi. Commedia con поимками criminale in stile Bond (si tratta della scena in Gerusalemme)? Cinema d’essai con incredibilmente irrazionale il comportamento delle persone? O ancora il detective, come noi e si sono posizionati?

La componente detective interessante solo fino al momento in cui iniziano gli interrogatori. Un sacco di personaggi, quasi tutti scoperti superficiale. Alcuni dettagli possiamo imparare solo su Poirot e il sacrificio. Inoltre, si ha la sensazione che i personaggi hanno fatto aggiustamenti nel corso del film, così illogico quelli si comportano. Ma perché prestare attenzione a questo, davvero. Meglio ascoltare il duecentesimo volta di come il più grande detective del mondo solo stanco.

Se c’è qualcosa di buono? Sì. Il crimine è messo bene. Splendidi paesaggi di montagna, insieme con brillante transizioni affascinano. Questo è tutto.

Nella foto stava un bel cast, ma serve? Qualcuno semplicemente non può sapere chi sta giocando. Anche Judi Dench ripete. Kenneth Branagh si gode il suo ruolo di Poirot. Sembra buono Johnny Depp. Il resto… Beh, sono.

Ho aspettato questo film, lo ammetto. E disilluso.

3,5 su 10



Nuova recensione: Assassinio sull’orient express 14.11.2017