Nuova recensione: Assassinio sull’orient express 13.12.2017



Gli investigatori chiamati a intrattenere il lettore/spettatore. Tutto il sale è quello di trasmettere le emozioni dell’autore ai чтецам, che con grande sete di attesa, che hanno preparato scrittore preferito. Senza dubbio, gli investigatori — e ‘ una cosa complessa, che una volta ancora, sì può sorprendere il suo modo complesso la narrazione, e dal totale e non distruggere tutto il desiderio di leggere ulteriori puzzle. Kenneth Branagh, attore, regista, intellettuale deciso di provare a girare un romanzo di Agatha Christie in una nuova linea per la moderna comunità, raccogliendo un treno famose persone per uno scopo di ottenere un quadro delle mistero, che costringerà il cinema tremare. Di cosa si tratta? La questione è controversa, ma la risposta probabilmente è no.

Il primo fatto, che potrebbe sorprendere tutti è quello che Kenneth Branagh, oltre regia poltrone, si è messo in un ruolo di primo piano, dopo aver giocato un investigatore capo Эркюэля Poirot. Non si può dire che tale soluzione si è rivelata quella giusta, anzi, al contrario. Kenneth coinvolge lo spettatore con il suo gioco, ma è proprio lei, e scoraggiato. Se nel primo atto un gioco di Kenneth voglia di applaudire, l’atto finale di questo fare non è più alcun desiderio. Tu già sai, come svolgerà Эркюэль, che si farà e che cosa dirà. Non importa se avete letto il romanzo o no, la prevedibilità delle sue azioni sarà facile calcolata. E questo è il principale svantaggio non solo protagonista, ma anche di tutto lo scenario nel suo complesso. Tutto l’interesse è perso, se sai a cosa porterà il personaggio alla fine.

È un po ‘ diversa la situazione è con «sospetti» nella foto. Quando si lavora con un sacco di stelle principale era — non annegare in caso di sovrabbondanza di tempo sullo schermo e la competenza di stabilire le priorità per ciascuno di essi. Purtroppo, non tutti riescono a farlo, e qualcuno e non ha funzionato prescrivere competente ruolo. Il personaggio di Penelope Cruz, Pilar Эстравадос, che migrato da un romanzo misterioso spagnola missionaria. Pilar, forse il più noioso personaggio nel film. Lei è uno dei pochi, per chi non ha voglia di guardare per un semplice motivo — sbiadimento eroina. Che compare per la prima volta sullo schermo, Pilar appare una donna che non è particolarmente rilevante per i problemi degli altri, e a loro non interessa. Un’altra cosa — il segretario di Edward Рэтчетта, Hector Mcqueen, interpretato da Josh Gad. Emozionante l’uomo, costantemente presente «sulle spine», cerca di sembrare innocente, ma le parole sono completamente azzerano tutti detti argomenti. Michelle Пфайферр, interpretata carismatica Carolina Hubbard, un lingotto d’oro tra la composizione dei passeggeri. Carolina non ha paura di niente e di nessuno e sempre pronta drasticamente rispondere al suo aggressore. Judi Dench — la perfetta rappresentazione di un prepotente e dispotico di una donna. La principessa Natalia è la stessa. Peccato, solo, che noi vediamo molto poco. Non si può dire che gli altri personaggi come qualcosa dietro da quelli che sono stati descritti sopra, ma è così. L’unica che ancora ben attira la sua partita — Daisy Ridley. La ragazza, il cui mistero derivano personaggio in primo piano, e la mistica è il suo momento clou.

«Assassinio sull’orient express» è intrisa di una potente atmosfera di mistero, che non si abbassa fino al finale della storia. Probabilmente l’unica cosa che è così ben riuscito è la situazione attuale. Nel quadro di un bel paesaggio di campagna, dei personaggi hanno fatto personaggi unici, ognuno dei quali ha il suo sapore, con la sua sciarpa o un cappello sulla testa. Tutto questo avviene solo quando gli eventi iniziano a svilupparsi con un viaggio in treno. Non è del tutto logico successo all’inizio del film, dove il detective Poirot espone in pubblico ispettore di polizia. Detective porta in cassa un po ‘ complicato le cose, capire che è possibile, ma per capire che cosa e perché sono stati necessari — no. Capire per che cosa e perché aveva bisogno di iniziale di scena — non è chiaro, perché è noto che il romanzo si apre completamente diverso. Ricordo che nel 1974 è già uscito l’adattamento cinematografico del romanzo di Agatha Christie dal regista Sidney Люмета. La differenza principale tra questi dipinti è quello, che nell’opera di Sidney Люмета tutti i sospetti sono stati raccolti in un vagone, senza possibilità di uscire. Versione del nostro tempo — è a piedi la carrozza, dove ognuno può andare dove gli pare. Apparentemente, abbiamo qui la chiave del delitto, e i sospetti si dirigono dove vogliono. Non è divertente? Эркюэль Poirot in questa situazione appare ancora più divertente, dando facile fessura di dita ingannare. Un esperto detective, non è in grado di capire chi e in quale direzione muove i suoi pensieri. Non è male sulla sceneggiatura?

Per quanto riguarda lo script, rimproverarlo in linea di principio non è necessario. Come già scritto sopra, il problema principale nel suo sviluppo. I personaggi non sembrano vivi e sensibili. Tutto il loro sviluppo è in gioco attori, che incredibilmente svolgono il loro lavoro. Ogni membro del cast fa il suo lavoro per quello massimo, che è permesso in tempismi del film. Lo sceneggiatore dipinti, Michael Green, quest’anno segna la partecipazione a «Logan», «blade runner 2049», «Alien» e ora di «Omicidio…». Se mettiamo a confronto tutti e quattro i dipinti, quest’ultima sarà un ordine di grandezza al di sotto dei suoi predecessori. Non lo изнурительности, che affascinato nei precedenti tre film. Per la maggior parte, la sceneggiatura di «Omicidio…» «lascia» il gioco degli attori, che stanno cercando di fare dei suoi personaggi degli alberi. Debole se il lavoro è stato realizzato da Michael nel quarto film? Insufficiente, per così dire. Probabilmente, la mancanza di aiuto est impatto su di esso. Tirare il romanzo è stato трудноватой compito, anche se è abbastanza fattibile.

Il verdetto. Alla fine del suo percorso otteniamo il treno, che è stato fenomenale a metà del suo percorso, terribile alla fine e misterioso all’inizio. In un modo o nell’altro, «Assassinio sull’orient Express» non può essere chiamato il detective, che potrebbe attirare i fan di questo genere a sé. Ma, allo stesso tempo, il modello di Kenneth Branagh è di sicuro un treno ad alta velocità che, se non ti piace, stringerà con precisione. Probabilmente, «Assassinio sull’orient Express» di quei casi in cui il trailer è uscito meglio del film stesso. E niente è impossibile. È così buono che cattivo può essere chiamato.



Nuova recensione: Assassinio sull’orient express 13.12.2017