Nuova recensione: Area delle tenebre 27.08.2016



Forse, per qualcuno non è un segreto che i programmi televisivi di oggi vivendo il suo periodo d’oro e una vera popolarità. Molti eminenti registi e attori disposti a prova la loro forza nel formato tv. Serie tv diventano sempre più costosi, grandi e diversi. Così, solo aumentando slancio verso un evidente saturazione del mercato di queste opere.

Una delle ultima rondini nel tentativo di consolidare la posizione è improvvisamente uscito tendenza riavvio e in qualsiasi momento potrete continuare famosi, religiosi e popolari film d’arte all’interno di format televisivi. In questo modo, questa serie tv creata da Craig Sweeny degnamente si inserisce in una serie di questo tipo di progetti in una sola volta per «Fargo», «Damien» e una serie di altre serie televisive.

Di per sé il compito di fronte i creatori del nastro è emerso molto pesante e responsabile. Così come il film originale diretto da Nilo Berger riuscito a ingraziarsi non solo l’amore del pubblico, ma anche l’autore del romanzo originale di Adamo Argilla, adattamento di un romanzo di cui è il film. Tuttavia, per ovvie ragioni, di superare la fonte primaria non è riuscito, anche se lo si desidera.

Ovviamente, con lo scopo di coinvolgere lo spettatore e instillare in lui almeno un po ‘ di fiducia, i creatori della serie hanno dato tutto il loro impegno e la creatività per creare davvero brillante e originale del pilota. Ma più continua la serie tv, tanto più si comincia a perdere la dignità e i vantaggi di un pilota non solo da un punto di vista meno brillante della componente visiva, ma anche un’adeguata saturazione di storia. In questo modo, se l’inizio e sembra molto interessante, poi, dopo il 6 ° episodio della serie tv commette un banale процедурала e ispezionare la stagione non provo alcun piacere. Piuttosto di sviluppo in una normale abitudine al principio di «guardare fino alla fine per lo spettacolo».

Il dipinto dimostra anche allora, come in caso di approccio alla storia, si può rovinare anche il più lungimirante e ambiziosa idea. Così come tutto ciò che sembrava così brillante, interessante e originale nel film, purtroppo non sembra così interessante qui. Quindi, afflitto per la maggior parte dei difetti di quasi tutti i процедуралов. In definitiva, dando la possibilità allo spettatore di osservare assolutamente poco interessante investigazione indagini, per cui la trama altamente passa in secondo piano, e il NZT principale del timone storia si trasforma in appena visibile e un dettaglio importante.

Jake Mcdorman , naturalmente, non è Bradley Cooper, ma l’immagine sembra molto organico e interessante. A meno che il personaggio è scritto così male che non provoca alcun interesse ed empatia. Soprattutto per quanto teatrale e comico si comporta il personaggio quasi per tutta la stagione. Jennifer Carpenter come se vince di nuovo la stessa posizione, che e nella leggendaria «Dexter», ma lo fa senza tempo l’interesse e la scintilla negli occhi. E, in generale, l’intero cast gioca così sterile, se devono giocare sotto la minaccia di una pistola. Bene, ma ahimè non è sincero e non цепляюще. Anche Bradley Cooper le sue poche apparizioni sullo schermo perde la sua ex carisma Eddie Morra della serie originale. Quindi, completamente deludenti come il male universale i creatori della serie danno un tempo brillante e carismatico antieroe Cooper sullo schermo.

5 di 10

Settore delle tenebre — questo è un altro rappresentante rafforzarsi tendenza al riciclo e la continuazione del popolare film d’arte all’interno di format televisivi, ma non significativo dal punto di vista della qualità. Inizia la serie allegramente e mi chiedo, ma sta rapidamente perdendo la sua presa e alla fine assolutamente non provoca alcuna emozione a tutti. In questo caso, dando un sacco di opportunità per annoiarsi per tutta la stagione. Anche senza un negativo pronunciato e «критиканства».



Nuova recensione: Area delle tenebre 27.08.2016