Nuova recensione: Арабела 15.11.2017



Questo è il più spettacolare, incredibile, ineguagliato favolosa serie tv che io abbia mai visto. Per la prima volta, come molti, visto da bambino in TV. Ed ecco, la cosa sorprendente è che rivedere tutti i 13 episodi dopo quasi 30 (!!!) anni, convinto — «Arabella» mi piace non di meno, nonostante la mia età attuale, né sul fatto che, di questi tempi molto diversi.

Naturalmente, il bambino незамутненного percezione di non ritorno. Adulto sofisticato look e le comunicazioni di tutti i tipi di inesattezze, illogicità, le convenzioni, di cui abbonda il film, come, del resto, e qualsiasi altra favola. E voglia di tono severa critica impostare gli autori di un mucchio di domande difficili. Ad esempio, perché il magico anello, che dà al suo titolare il potere infinito, tutti e lanciano dove non è a portata di mano, si dimenticano, ecc, in modo che sicuramente è andato cattivi? Come è stato possibile stabilire la televisione nel Paese delle favole, dove ho non c’era elettricità? Perché quei miracoli che accadono nel mondo degli uomini, causano testimoni shock e li portano in un ospedale psichiatrico, mentre altri (come la trasformazione del direttore della scuola in un bruco) sono percepiti come qualcosa di solo un po ‘ strano?.. Tali questioni è possibile specificare una serie. Ma si può semplicemente chiudere gli occhi su queste piccole cose e godere il film in generale. E godere di.

In primo luogo — la fantasia dei creatori della serie. Qui non sai mai cosa accadrà in un momento successivo, dove porterà i personaggi volontà degli autori o che altro un miracolo.

La seconda è impareggiabile umorismo che permea ogni serie. Che cosa vale la pena almeno di un tale dialogo l’ultima parte:

— La pecora e l’orologio non possono sposarsi mai!
— E se si amano?

La terza è la recitazione. Lei è qui al più alto livello, i personaggi del film sembrano naturalmente anche la più assurda e improbabile situazioni. E, naturalmente, non si può non notare molto buona la selezione di attori. In primo luogo è di per sé Arabella — bella Jan Нагьева. In questo film lei non è solo bella è l’incarnazione di giovinezza, di purezza, di fascino… non Ho potuto non innamorarmi di lei un bambino, e pronto a innamorarsi di nuovo e di nuovo, già oggi, rivedendo la serie tv (da qualcuno ho sentito che gli piaceva di piu ‘ la Xenia — beh, «cattive ragazze» indubbiamente ha il suo fascino). Gioca ventenne di Jan molto sincero e commovente. Ahimè, uscito molti anni dopo il sequel della serie tv, senza quella vera Arabella non sembrava…

Tuttavia, sottolineare la voglia di letteralmente ogni. Peter Mayer (per brevità chiamerò artisti con i nomi dei loro personaggi) — affascinante e anche molto sincero giovane (a questo anche geloso bella Арабеллу come qualcosa di scomodo:)). Suo padre pan Mayer — molto esilarante personaggio, e allo stesso tempo molto convincente отыгрывающий tutti che si verificano con lui assurdità. Cattivo Румбурак — vincitore di sete aspetto, anche злодейской e divertente, ottimo lavoro con il suo ruolo presuntuoso e miserabile figlio di puttana. Assolutamente al loro posto qui il Re, pan di Vigo, l’insegnante Мюллерова, stupefacente cazzo Блекота, e di tutti gli altri. Vorremmo anche sottolineare Гонзика e Марженку — così affascinanti e credibili giocano i bambini — una vera e propria manna dal cielo.

Probabilmente non vale nemmeno la pena di parlare di ciò che nel film non c’è violenza, barzellette sporche e altri abomini, che è penetrato oggi e nel cinema per bambini. Il film è stato girato cechi e girato in quel momento, quando il cinema ha svolto non solo di intrattenimento, ma anche un ruolo educativo. Qui, con tutta la фантасмагоричности degli eventi, la morale viene letta in modo inequivocabile: il bene e l’amore vincono tutti. La conclusione, che in questi giorni possono riconoscere «banale», che prima di me, credo, è eterno.

10 di 10



Nuova recensione: Арабела 15.11.2017