Nuova recensione: American horror story 07.11.2017



Un vecchio hotel, dove si sente il suono delle gocce d’acqua da незакрытого gru e grondante sangue. Dove выстиранные lenzuola pronti a conferire al viaggiatore eterno riposo dopo un lungo viaggio e di mettere la sua vacanza in fase finale di sonno eterno. Per i corridoi qui vanno vergine con sguardi annoiati, e strano barista di sesso indeterminato imbottiglia punch, languidamente le labbra. Il portiere криклива se messo il luce l’uomo e per il suo coscienzioso e ancora lei non può lasciar andare i peccati tua vecchia vita, di piani e ‘ possibile osservare le ombre fugaci, Halloween loro diventa più grande. Parete struttura a parete di un antico castello nascondono molti segreti, molti dei quali aprire pericoloso per la sua stessa salute e pieno con la gola tagliata, usando il tuo stesso sangue come liquido nutriente, per quella di chi appartiene questo hotel. La parola, l’hotel è mostruoso e un luogo misterioso, dove hanno trovato rifugio caduti e les miserables. Ma per la maggior parte, ovviamente, caduti. Un luogo di intrattenimento di divertimento per alcuni e luogo di ritrovo eterna таски e sconforto catalizzata memoria per il resto inanimato della metà degli ospiti di questo luogo. Questa volta Ryan Murphy e la società hanno preso sfruttare il tema del vampirismo non dimenticando di attribuire a lei preferiti fantasmi riferiscono concettuale leggi dalla prima stagione. Ma questo, ahimè, assolutamente non mi ha impressionato durante la navigazione.

Gli occhi si presentarono glamour, chic, glitter, e Lady Gaga, che ho riposto grandi speranze. Perché c’è qualcosa su cui lavorare materiale molto morbido come кровушка fresco versato, e che è successo alla fine? Si è rivelato glamour vampiri шныряющие tra le future vittime di mezzo glamour e alla moda, sfilate, e altre argentato ipocrisia per la bellezza degli occhi. Frilly stilisticamente sgargianti, quadri, dietro cui si nasconde нудя tina e grottesco spinto al limite dell’assurdo. Certo, potrebbe essere questo, e chiedono i creatori, perché sono stati e le streghe, e una casa per malati di mente e la casa stregata, perché non unire le due in uno e non a popolare la casa dei fantasmi e vampiri? E la casa condizionale fare questo hotel che è basato su una casa realmente esistente di un serial killer di new Orleans. Ma alla fine si è rivelato molto spartano, con difficoltà досматривая seri aspetti di questo vomito pilastro di paillettes finire e occhio apparirà antico hard-core tipo come nelle stagioni precedenti. Ma questo non accade, mi è capitato di vedere solo impregnati di cocaina occhi Gaga e i suoi compagni di cast tazza, che è lenta, contaminato nel telaio, e выплевывали, come сплевывая le tese replica. Il personaggio principale, la regina non morti che messo l’accento, e che suona assolutamente no, è un personaggio interessante che Lady d non ha potuto rivelare. Di serie in serie e ‘ di nuovo se gioca in uno dei suoi numerosi clip e l’altra star della serie tv Evan Peters viene spinto in secondo piano, anche se per tutti раскладам il suo personaggio avrebbe dovuto fare il personaggio del piano primo perché è molto più interessante pro-glamour vampiri fuggiti con sfilate di moda. Un altro lampo e soddisfatto Dennis. Haire, puramente per il carisma non convenzionale, il quale ha impregnato la serie a sufficienza. A volte questo ha un momento gli effetti positivi e a volte al contrario si è rivelato come lo zuccherino e attraverso una misura eccessivamente dolce, come una volta, così forse e Ryan voleva dando libero sfogo alla sua immaginazione. Una stucchevole, vampiro trama abbastanza assorbito diversa, che poteva essere più successo, ma alla fine non c’è. La noia uccide il tempo di visualizzazione. Il risultato serve noioso e pretenzioso spinto a ideale ma anche in questo caso noioso stagione, e che una volta dichiaro sì senza di Jessica Lange è già completamente la torta, perché sostituire il suo Gaga è stato terribilmente male produttori di soluzione, ma tuttavia ci sono buoni momenti come l’entourage del vecchio hotel personaggi secondari, colorati omicidi. Per il resto si è rivelato tale mediocrità in una coupé con non tradizione tristemente noioso glamour e vampiri. Fine.



Nuova recensione: American horror story 07.11.2017