Nuova recensione: Al servizio segreto di sua Maestà 01.01.2018



Camminava 1969. Sean Connery ha lasciato Бондиану dopo la quinta parte del franchise di 007, ho dovuto cercare un nuovo attore. Trovato — George Lazenby. Ha firmato un contratto di sette film. In regia poltrona piantato Peter Hunt. E poi è andato tutto storto. Anche se il film è in realtà una buona.

Molti non amano Lazenby, e io ancora me lo chiedo perché. La recitazione è zoppo? Può essere, in un paio di scene, ma soprattutto senza difetti in questo senso non se ne accorse. Carisma no? Beh, forse, il suo George meno sarà quello di Sean Connery, ma ancora ce l’ha, è soddisfatto con il suo comportamento, da un lato professionale, dall’altro non è ancora dietro le gonne a caccia di Bond, anche se è necessario e mantenere il servizio. L’immagine è simile a Коннеровский, sì, ma difficilmente vale la pena di dare la colpa a un attore, e non e ‘ affatto un problema. A proposito, George simile a Sean non solo la natura, ma aspetto. Come mi è sembrato, Lazenby sembra più giovane versione di Sean, e in un paio di fotogrammi in generale si può confondere. Tuttavia, anche questo non è un problema.

Il problema, anche se piccolo, forse, è che la nascita di un nuovo attore non ha battuto assolutamente no. Si è presentato e ha Bond. E potrebbe e sognare.

Dove significative che questo film estremamente negligente si riferisce ad eventi passati parti (anche se in intro mostrano immagini di loro, навивая ricordi). Ad esempio, è molto strano quello che Bond e Blofeld (che, per inciso, è anche interpretato da un altro attore), l’altro non lo riconoscono, anche se siamo incontrati nel film precedente faccia a faccia, e in generale i peggiori nemici. Sì, entrambi gli attori sono cambiati, ma narrativamente non è un gioco, quindi nel contesto di un universo di Bond aspetto non è cambiato, perché l’altro non riconoscono — non è chiaro.

Ma, al di là della scarsa comunicazione con i precedenti film, una trama e un paio di buchi. Linea con un gruppo di donne nelle Alpi in generale aleggiava nell’aria e tale è rimasta fino alla fine dell’azione, anche se l’idea è di sviluppare, per usare un eufemismo, è stato bisogno.

Ma, nonostante questi difetti, foto, nonostante sia abbastanza grande cronometraggio a due ore e mezzo, riesce a mantenere l’interesse. Qui c’è un tema divertente con personale dramma Bond. Il finale del film fa pensare che, forse, essere un agente — questo è il suo destino, da cui non vai da nessuna parte, non si torna piu ‘ indietro con questa pista, anche sul marciapiede non si avvia, il minimo movimento verso — il fato punirà. Per la prima volta ci penso, e se questo è così cool, essere al servizio segreto di sua maestà? Non che il tema è troppo profonda, ma questo non è mai stato prima, in modo così drammatico e un po ‘ triste sguardo al luogo capitoli. protagonista in questo mondo estremamente divertente.

Inoltre, tutte le due ore e mezzo di James non la zampa masticato, e cosa ha fatto. Un sacco di varietà di scene, da divertenti fino drammatici, con personaggi interessanti, che hai fornito.

Ricordate, tra l’altro, «Sferica cerniera», che è interamente sull’oceano? La sesta parte est non del tutto, ma pro inverno, neve e холодрыгу. Il tema è rivelato ottimo: qui e sci, e una valanga di neve, e le Alpi, e motoslitte, e un po ‘ di arrampicata con non molto piacevole, è vero, il risultato (anche chiaro perché questa trama è stata). La parola, anche se tutto il film e non sulla neve, ma può essere considerato, abbiamo un buon inverno Bond.

La regia non è male, ma quando si tratta di scene d’azione, a volte fa male agli occhi di sosta e di montaggio. Ma la musica, dopo il fallimento in «si Vive solo due volte», ancora una volta all’altezza della situazione. Qui e nuove composizioni, e bellissimo il titolo del brano — bellezza.

Dopo questo nastro Lazenby è andato. Il processo di ripresa è stato accompagnato da una costante giuramento e spore quello con il regista, con l’artista il ruolo di compagna. Anche se nella foto seguente gli avrebbe promesso un nuovo regista e una nuova attrice, è improbabile che fosse andato a recitare. Ma lui non è andato. Probabilmente, un certo effetto sul processo di ripresa si ribellò, sì, quello che ha colpito uno ogni caccia svolgere il ruolo di spia-gentiluomo e poi, perché lei ora solo con giuramento e associato.

E ‘ un peccato, mi piacerebbe di questo attore e sopra, lasciate tutto e non amano. Nella prossima parte per una volta passato lo stesso Sean Connery, che questo ruolo è già specificamente stanco, ma i soldi, come si dice, non ha odore.

7 di 10



Nuova recensione: Al servizio segreto di sua Maestà 01.01.2018