«Notte guardiani»: i Nostri demoni 27.08.2016




Quando arriva la notte, e le forze del male dominato incontrastato, è possibile affrontare con continui tentativi nazionali di produttori di rimuovere abbiamo блокбастерное o anche solo жанровое cinema, che ancora una volta si metta in ridicolo la postura del nostro «risposta» a Hollywood, anche se chi ne intendo, quando il film russo di massa di trascinare lo spettatore in anteprima, è necessario essere un «Equipaggio» o «Stalingrado», o un albero di укомедью — non capiscono, sembra già e gli stessi produttori.

E ‘ questo atteggiamento che, almeno, precede anteprima «i Notturni», e, appena ne discende in questa buca dopo «Pattuglie», il nostro cinema sicuramente adesso sarà uscirne ancora più a lungo, rispetto all’ultima volta. Uscire, nel frattempo — vale la pena, perché il fascino genere di film non deve interferire evolvere e sul nostro suolo, e invece di promuovere la dicotomia di snob-patriottici blockbuster e senz’anima orrore, fantasy e кинокомиксов, sarebbe logico cercare gli ultimi a fare con la dovuta talento e di investire nella loro fascino e la colorazione, affinché possano un giorno veramente divertire lo spettatore, non incorrendo su di sé tutto il peso della produzione cinematografica nazionale e non spingendo a questo вступлениям.

Guardiani notturni
trailer

«Notte guardiani» bene illustrano tutte questo problema, non si trovano né insopportabile vergogna, né improvvisa svolta, ma rimanere bloccati da qualche parte nel mezzo. Questo non è tanto «la nostra risposta», ma semplicemente un silenzioso cenno del capo e seguito specificato pista, dove formalmente sceneggiatura originale stipate tutti i modelli, come solo avuto luogo.

Nella metropoli moderna «cazzo di uomini in nero» caccia di vampiri, che inseguono antica principessa e la pop star in una sola persona, e nel centro di questa cade vive con la mamma sfigato-corriere, prima che vede, per questo motivo sogni strani, e poi è accidentalmente uccide uno dei ghoul e poi cade al centro dell’attenzione come Ярмольника, che interpreta l’Agente K e cerca di tenere morpheus contemporaneamente, e di una ragazza che non aspetta cinque minuti, per gettarsi al collo con baci e proclamare il suo trofeo (in questo senso il film non solo non cerca di nascondere, ma piuttosto orgogliosa di quanto è piatta boy fantasia), ma comunque immediatamente riceve il battesimo dal tetto, per dichiarare la prossima comodo per la trama momento.

Tutto questo converge insieme improvvisamente allegro e conveniente. Quando il saggio tempismi e mezzo di ore con un po ‘ gli autori non intendono dolorosamente dare leggerezza telaio esposizione e organizzare длинноты; la prima grande azione di scena inizia prima del decimo minuto e piacevolmente sorpreso dal fatto che davvero qualcosa sta succedendo, e questo si può vedere. Emesso dalla Lettonia regista (in Russia, dicono i produttori, i candidati non hanno mai trovato) con l’operatore usano la possibilità di un centinaio di volte di praticare segno di accoglienza Snyder con slow-mo, passando in accelerazione; il montatore non andrà con eccessiva creatività, trucco ed effetti speciali per la maggior parte andrà bene per la versione domestica all’estero povera bmw come «Guerrieri della luce».

Storia e mitologia, in questo scenario, rimangono molto nuvoloso, un’altra cosa che direttamente a guardare è difficile non prestare attenzione, più o meno grave il problema qui sta causando a meno che la consapevolezza di tutto questo, poco cotta connotazione pro «anche se vivono, ma a noi non salire», in cui un «spiriti» si può capire qualsiasi sociale di una minoranza. Per il resto, il film è abbastanza passabile riproduce hollywood linguaggio visivo, presenta i colpi di scena e anche i dialoghi — ecco, questo è il senso dell’umorismo spontaneo pro «ghoul, di solito — nel mondo dello spettacolo», segnalando che nulla a telaio non deve essere preso troppo sul serio.

Un’altra cosa, che di per sé è comunque insufficiente motivazione alla visualizzazione, e di venire al cinema, a segnare che la riproduzione avviene con gli sforzi fino a voce, quando sopra i nostri attori suona il nostro stesso doppiaggio, spesso non entra nelle labbra, — che il cinema il modo logico comincia dallo stesso e soffrire, praticamente non avendo in una cornice dello stesso colore. Vedere oggi «la Ronda di Notte», e da visive tecniche Janeway, non è in grado di senza macchina fotografica galleggiante e dieci di montaggio склеек catturare, come un eroe apre l’armadio — soffre di vertigini già nel prologo, ma c’è in tutti попадавшем a telaio ricchezza ha funzionato film molto più bizzarro di Веливиса, non lasciando dietro di sé interessanti tracce.

Quest’ultimo e, soprattutto, che il film non manca di attori, che sarebbe in grado di trasmettere al pubblico tutta questa farsa con il giusto equilibrio di sincerità e ironia. Invece Jankowski tutto il suo schermo il tempo trascorre con un’espressione rughe di confusione, e Yarmolnik metà repliche pronuncia con l’intonazione di un uomo che vorrebbe essere in qualsiasi altro luogo sulla Terra; tuttavia, anche lui non può resistere scena in cui spara male di sei pistole sotto un familiare fin dall’infanzia una canzone. Anche mutuato accoglienza, ma pieno come una volta con la самозабвенным passione, che il nostro cinema e la voglia di desiderare di più.




«Notte guardiani»: i Nostri demoni 27.08.2016